Shi (AAA, Ubs Am), parla il gestore di riferimento per l'azionario Grande Cina - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Shi (AAA, Ubs Am), parla il gestore di riferimento per l'azionario Grande Cina

Shi (AAA, Ubs Am), parla il gestore di riferimento per l'azionario Grande Cina

Andare a caccia delle società cinesi che siano già leader sul mercato o che lo saranno domani e investire nei loro titoli azionari.

E' quello che fa Bin Shi, gestore AAA Citywire e capo dell'azionario cinese per Ubs Asset Management, cercando di battere sul tempo i concorrenti. Il suo segreto, come lui stesso afferma, è la "disciplina". 

Il fondo gestito da Bin Shi, UBS (Lux) Equity Fd - Greater China (USD) P-acc, ha messo a segno un ritorno a tre anni del 38,1%, contro una media di settore del 8,4%, risultando il miglior strumento finanziario del comparto negli ultimi 36 mesi.

Qual è la principale differenza tra il fondo Ubs (Lux) Equity Fd - Greater China (USD) P-acc e i concorrenti?

Il team principale si avvale di 8 specialisti focalizzati sulla Cina, insieme a 7 analisti regionali e che sono all'interno del più ampio team dedicato all'Asia, ad esclusione del Giappone. Noi vogliamo che i membri del nostro team ragionino sempre in maniera indipendente.

Come si configura il vostro processo di investimento, partendo dall'universo investibile fino al portafoglio?

La nostra filosofia di investimento consiste nell'identificare i leader dei settori industriali di oggi e quelli di domani. Muovendoci in anticipo, cerchiamo di intercettare le opportunità di crescita maggiori e di comprare le azioni delle società in questione a valutazioni appetibili, prima che vengano scovate dalla comunità degli investitori. Al centro del processo di investimento c'è il continuo sforzo di definire valutazioni corrette. Le decisioni vengono prese in base a ricerche di nostra proprietà e a uno stile di gestione bottom-up. 

Quante partecipazioni azionarie avete attualmente? In generale quale range e tetti utilizzate?

Oggi abbiamo 47 partecipazioni. In generale il range è tra le 40 e le 70, con un limite del 10% per ogni singolo emittente.

Quali sono le prime tre posizioni da voi oggi detenute? 

Tencent, compagnia leader in Cina nel mercato dei pc, smartphone e di internet, Tal Education, fornitore di servizi di tutoraggio per il dopo-scuola in Cina, e Alibaba.

Quali sono stati i principali cambiamenti del vostro portafoglio negli ultimi due anni?

Non abbiamo apportato significativi cambiamenti nel portafoglio negli ultimi due anni, anche perché siamo investitori di lungo termine. In scia al nostro costante lavoro di ricerca, manteniamo ancora un approccio ad "alta convinzione" sulle compagnie in cui abbiamo investito.

Quali sono le tre principali notizie, presenti o future, sulla Grande Cina a cui un investitore italiano dovrebbe prestare attenzione?

L'inclusione delle A-Shares cinesi negli indici benchmark globali Msci (che ha aumentato l'accessibilità al mercato cinese e allentato i controlli su di esso) è una notizia molto positiva per gli investitori e le compagnie cinesi. Gli investitori devono ricordare che, nonostante il rallentamento della crescita del Pil cinese, sono in corso mutamenti nei fondamentali dell'economia del Paese, come uno spostamento del focus verso un modello trainato da consumi e servizi. La qualità della crescita, inoltre, continua a migliorare.

Che cosa ritiene indispensabile nella gestione di un fondo come il vostro?

Disciplina

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.