Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Riflettori su... Alt Ucits, protezione dal ribasso, ma disparità nei rendimenti

Guardando agli ultimi tre anni, tra i 47 fondi (di 72 gestori di 30 case) del comparto vi è stata una enorme disparità a livello di rendimenti. Abbiamo così selezionato i gestori che hanno generato i migliori ritorni dal 2015

Il comparto del reddito fisso continua a rimanere nell’occhio del ciclone, in un contesto di tassi in rialzo e divergenze crescenti tra gli Stati Uniti e il resto del mondo. Tutti questi fattori, unitamente alle continue dispute commerciali, hanno messo sotto pressione i rendimenti. Un aspetto fondamentale consiste ora nel valutare il sentiment degli investitori nei confronti del rischio e le tensioni commerciali che sono i fattori trainanti del rendimento.

Il settore degli ucits alternativi è quello su cui si sono indirizzati gli investitori in cerca di protezione dai mercati in ribasso.

I fondi attivi in ​​questo comparto presentano infatti le potenzialità di minimizzare le perdite nelle fasi di discesa ma di continuare a beneficiare dei rendimenti in quelle di rialzo. Questo, ovviamente, se il fondo è gestito bene.

Si tratta di strategie che utilizzano abitualmente tecniche long/short per fornire sovraperformance, ma è altrettanto chiaro che non tutte le operazioni sono fruttuose.

Guardando agli ultimi tre anni, vi è così una enorme disparità a livello di rendimenti in questo comparto.

Il gestore con la migliore performance ha infatti messo a segno un +7,17% negli ultimi tre anni (in euro); all'estremo opposto, il gestore con la peggiore performance in questo arco di tempo ha perso l'11,8% in euro.

Abbiamo così selezionato i gestori che hanno conseguito i migliori rendimenti nel settore negli ultimi tre anni, analizzandone anche il drawdown massimo e la deviazione standard.

Dei tre fund manager scelti, un dato che va messo in evidenza è il loro drawdown, piuttosto alto: questo dimostra la volatilità dei rendimenti che questi gestori hanno sperimentato nel corso degli ultimi tre anni.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

Il comparto del reddito fisso continua a rimanere nell’occhio del ciclone, in un contesto di tassi in rialzo e divergenze crescenti tra gli Stati Uniti e il resto del mondo. Tutti questi fattori, unitamente alle continue dispute commerciali, hanno messo sotto pressione i rendimenti. Un aspetto fondamentale consiste ora nel valutare il sentiment degli investitori nei confronti del rischio e le tensioni commerciali che sono i fattori trainanti del rendimento.

Il settore degli ucits alternativi è quello su cui si sono indirizzati gli investitori in cerca di protezione dai mercati in ribasso.

I fondi attivi in ​​questo comparto presentano infatti le potenzialità di minimizzare le perdite nelle fasi di discesa ma di continuare a beneficiare dei rendimenti in quelle di rialzo. Questo, ovviamente, se il fondo è gestito bene.

Si tratta di strategie che utilizzano abitualmente tecniche long/short per fornire sovraperformance, ma è altrettanto chiaro che non tutte le operazioni sono fruttuose.

Guardando agli ultimi tre anni, vi è così una enorme disparità a livello di rendimenti in questo comparto.

Il gestore con la migliore performance ha infatti messo a segno un +7,17% negli ultimi tre anni (in euro); all'estremo opposto, il gestore con la peggiore performance in questo arco di tempo ha perso l'11,8% in euro.

Abbiamo così selezionato i gestori che hanno conseguito i migliori rendimenti nel settore negli ultimi tre anni, analizzandone anche il drawdown massimo e la deviazione standard.

Dei tre fund manager scelti, un dato che va messo in evidenza è il loro drawdown, piuttosto alto: questo dimostra la volatilità dei rendimenti che questi gestori hanno sperimentato nel corso degli ultimi tre anni.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

3° - Il gestore Fraser Lundie (rating AAA) di Hermes Investment Management, responsabile del fondo Hermes Multi Strategy Credit F EUR Acc

Rendimento totale (risk adjusted) a 3 anni: 5,96%

Rendimento totale (risk adjusted) a 1 anni: -11,38%

Deviazione standard a 3 anni: 7,3%

Esperienza nel settore:  4 anni e 3 mesi

Quote di mercato: 2,4%

Con un +6% sui tre anni, è in Hermes investment dal 2010 e si colloca al terzo posto nella graduatoria dei migliori fondi “Ucits alternativi – Strategie di credito”.

Con rating Citywire “AAA”, gestisce il fondo da maggio 2014 investendo a livello globale unendo posizioni long only a trade difensivi in ottica di protezione.

A tre anni, la volatilità del fondo è del 7,3%, la seconda più elevata del comparto, mentre la perdita massima registrata è stata dell’11,4%.

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

2° - Il gestore Richard Ryan di M&G Investments, responsabile del fondo M&G Total Return Credit Inv A EUR Acc

Rendimento totale (risk adjusted) a 3 anni: 6,58%

Rendimento totale (risk adjusted) a 1 anni: -4,18%

Deviazione standard a 3 anni: 3,34%

Esperienza nel settore:  4 anni e 10 mesi

Quote di mercato: 2,9%

Ryan si piazza in seconda posizione nella classifica di comparto in termini di total return a tre anni. Il suo obiettivo è offrire agli investitori rendimenti interessanti utilizzando basket diversificati di asset di debito, dal reddito fisso alle obbligazioni variabili e floating.

Con un rendimento complessivo del 6,6% ha avuto una volatilità del 3,3% e una perdita massima del 4,2 per cento.

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

1° - Il gestore S. Kenneth Leech di Legg Mason, responsabile del fondo Legg Mason WA Macro Opportunities Bd A EUR Acc Hdg

Rendimento totale (risk adjusted) a 3 anni: 7,17%

Rendimento totale (risk adjusted) a 1 anni: -7,91%

Deviazione standard a 3 anni: 6,67%

Esperienza nel settore: 4 anni e 9 mesi

Quote di mercato: 8,3%

Sui tre anni, ha ottenuto la migliore performance (+7,2%) nel comparto. È il CIO di Western Asset Management Company e sono passati 40 anni da quando è entrato nell'industria.

Il suo fondo ha la caratteristica di avere la terza più elevata volatilità (6,7%) nel comparto ma anche la minore correlazione, sia con l’equity che con il reddito fisso.

A fine giugno l’allocazione del portafoglio era per il 47,9% in cambi e per il 36,9% in credito investment grade.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.