Poste, l'ingresso nelle Rc Auto può stravolgere l'industria. Generali e Unipol favoriti come partner - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Poste, l'ingresso nelle Rc Auto può stravolgere l'industria. Generali e Unipol favoriti come partner

Poste, l'ingresso nelle Rc Auto può stravolgere l'industria. Generali e Unipol favoriti come partner

L'ingresso di un soggetto delle dimensioni di Poste Italiane nel mercato della distribuzione delle assicurazioni Rc Auto, annunciato a febbraio dall'a.d. Matteo Del Fante (in foto) presentando il piano strategico Deliver 2022, non smette di generare interesse e preoccupazione da parte dell'industria.

Tanto che, alcuni nomi noti del settore come Cattolica o Reale Mutua, hanno preferito non entrare nella gara per divenire il partner addetto alla produzione di tali prodotti per i prossimi tre anni, per non danneggiare la propria rete di agenti, visto il potenziale distributivo degli uffici postali.

Data la notevole capacità della rete di Poste Italiane, inoltre, la partnership non può essere affrontata a cuor leggero: richiede infatti forti investimenti, visto che l’intenzione di Del Fante sarebbe di affidare al partner assicurativo non solo la creazione dei prodotti ma anche la gestione amministrativa e soprattutto quella dei sinistri

Sarà per questo che il dossier, da chiudere entro fine anno, è in mano oggi a cinque dei soggetti più grandi del settore: Generali (con cui un rapido accordo iniziale si era arenato), UnipolSai, Allianz, Axa e Zurich. Con i primi due gruppi dati per favoriti.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.