Polizze unit-linked di Hansard, i problemi per i clienti sembrano non finire mai - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Polizze unit-linked di Hansard, i problemi per i clienti sembrano non finire mai

Polizze unit-linked di Hansard, i problemi per i clienti sembrano non finire mai

La sezione XVI del Tribunale di Roma, attraverso il giudice Francesco Remo Scerrato, ha emesso un’altra pronuncia, in data 10 ottobre 2018,  in cui si afferma la irregolarità delle polizze unit-linked Signature Bond Plus, emesse da Hansard Europe, con sottostanti fondi comuni gestiti da EAM, Emerging Manager Platform Ltd, una società avente sede legale alle Isole Bermuda, e come asset manager.

Come è noto, i fondi hanno sospeso le liquidazioni per mancanza di attivi, e lo stesso asset manager - la società svizzera Novium – è in liquidazione dal 28 novembre 2017 per decisione della MFSA (Malta  Financial Services Authority).  

Pertanto i clienti di Hansard si sono trovati in mano un polizze senza alcun valore.  Lo stesso vale per chi ha acquistato polizze da Quantum life (Quantum Lieben AG).

Le polizze venivano piazzate in Italia da broker e primarie società di consulenza assicurativa (tra cui IFB e A1life), che suggerivano  ai clienti di sottoscrivere i prodotti promettendo rendimenti sicuri ma  si sono ritrovati senza possibilità di riscattare le polizze.

Il giudice Scerrato, ha, quindi, accertato che  il contratto non aveva nessuna funzione assicurativa, stante il rischio di integrale perdita del capitale, ed ha  disposto la condanna a restituire i premi pagati, al netto dei prelievi effettuati nel corso degli anni.

L’avvocato Francesco Giordano (qui un altro suo contributo sul tema delle polizze Hansard), dello Studio legale Lexopera di Firenze, che assiste i clienti incagliati, ha dichiarato che la compagnia irlandese continua a non riconoscere le proprie responsabilità nella vendita irregolare di prodotti finanziari, e pertanto è necessario rivolgersi al Giudice per fare valere le proprie ragioni e recuperare i risparmi.

Numerose cause sono già avviate, ma sono ancora tanti i risparmiatori che hanno investito somme anche notevoli nella polizza, attratti dai rendimenti promessi, ma senza prestare attenzione al fatto che di assicurativo il prodotto aveva ben poco.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.