Pagani (Pimco), l'unico gestore italiano AAA spiega la sua ricetta per l'obbligazionario in euro - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Pagani (Pimco), l'unico gestore italiano AAA spiega la sua ricetta per l'obbligazionario in euro

Pagani (Pimco), l'unico gestore italiano AAA spiega la sua ricetta per l'obbligazionario in euro

Lorenzo Pagani è un ingegnere nucleare che non ha avuto un tradizionale percorso di studi finanziari: ciò nonostante, le sue capacità gli hanno consentito in ottobre di essere il primo gestore italiano a ottenere il massimo rating di Citywire, la tripla A, dopo mesi di assenza di fund manager tricolori dall'esclusivo gruppo (al momento i AAA sono in tutto appena 76).

Pagani, oggi alla guida di quattro fondi obbligazionari Pimco distribuiti in Italia (il Pimco Gis Global Bond Inst EUR Hdg Acc, il Pimco Gis  Euro Bond Inst EUR Acc, il Pimco Gis Global Bond Ex-US Inst EUR Hdg Acc e il Pimco Gis  Euro Long Average Duration Inst EUR Acc), si è avvicinato al mondo bond durante gli anni universitari, quando comprese che poteva applicare con successo al comparto molte delle competenze di analisi quantitative apprese in aula.

"A differenza dell'azionario, la natura quantitativa dell'obbligazionario consente di utilizzare misurazioni oggettive per analizzare e valutare le diverse opportunità di investimento" spiega Pagani, affascinato dal comparto del reddito fisso per la sua complessità dovuta alle diverse contrattazioni, seniority e maturità dei prodotti: "I bond rappresentano una sfida continua, alla ricerca del miglior rapporto rischio-rendimento per gli investitori".

Dei quattro storici fondi (tutti con oltre 10 anni di track-record) che segue insieme al lead-manager Andrew Balls (rating AA) - che stanno dando tutti ritorni di eccellenza - abbiamo scelto di focalizzarci nell'intervista sul suo fondo PIMCO GIS Euro Long Average Duration Inst EUR Acc, 2° miglior strumento su 97 soluzioni di obbligazionario dell'Eurozona (registrate in Italia) con ritorni del 15% in tre anni contro una media del 2,1%.

Quali sono le principali differenze tra il vostro fondo e i competitor?

"Ritengo che la performance del fondo rispetto ai competitor sia stata costruita essenzialmente in quattro tappe: si parte da una prospettiva di lungo termine - le 'secular view' di Pimco - che riduce il grado di emotività degli investitori e poi, come secondo passaggio, bilanciamo la nostra minor presa di rischio rispetto agli altri fondi con un utilizzo maggiore di fattori come durata, spread, volatilità o valuta; in terzo luogo, nella nostra ricerca di valore, monitoriamo un'immensa gamma di settori dell'obbligazionario (governativo, societario, mutui, future...) e, infine, ci avvaliamo per team realmente globale che la nostra casa di gestione può offrire. Io da solo non potrei essere esperto di ogni singolo mercato".

Quante posizioni ha oggi il fondo? Qual è il vostro range? Avete limiti? 

"Per spiegare meglio la composizione del fondo premetto subito che non abbiamo un minimo o un massimo di posizioni prestabilite" spiega Lorenzo Pagani. "Detto questo, alla fine del secondo trimestre il fondo deteneva circa 310 posizioni derivanti da 180 emittenti. Questo ventaglio può variare in base alla dimensione del portafoglio e alle condizioni di mercato ma, tendenzialmente, resta nella forbice tra i 300 e i 400 investimenti, con una durata media intorno ai due anni".

"Come rating ci teniamo tendenzialmente in una gamma che oscilla dal B3 ad AAA, con al massimo un 10% inferiore al B3. Lo stesso limite del 10% lo abbiamo posto anche per le esposizioni in valuta non euro". 

Quali sono state le vostre scelte tattiche più significative degli ultimi due anni?

"Negli ultimi due anni una delle principali novità è stata una focalizzazione sulla breve durata nei titoli di stato giapponesi, considerato il basso valore di questa curva dei tassi d'interesse; questa posizione ci offre infatti una copertura asimmetrica contro i tassi globali in aumento".

"Allo stesso tempo manteniamo un posizionamento neutrale sulla duration europea, viste le prospettive di una lenta e cauta uscita dall'allentamento monetario da parte della Bce".

A proposito di Europa, quali sono le 3 novità principali che un cliente italiano deve considerare investendo in reddito fisso europeo?

La notizia recente più rivelante è rappresentata sicuramente dall'evoluzione del confronto tra Italia e Unione europea: da questa si capirà il valore relativo e la volatilità degli emittenti europei; nei prossimi mesi l'expertise sui singoli Paesi farà la differenza.

Un secondo tema riguarda la tempistica (e il ritmo) della rimozione del Quantitative Easing: questo elemento determinerà il valore sulla curava dei tassi di interesse dell'Eurozona, sia in termini assoluti sia in termini relativi rispetto alle altre aree finanziarie. 

Il terzo elemento fondamentale sarà legato all'incerto sviluppo della Brexit, nella speranza di un accordo vantaggioso per entrambe le parti.

Naturalmente bisogna aggiungere che questi tre fattori sono interdipendenti e da inserire nel contesto globale.

Quali fattori sono imprescindibili gestendo un fondo come il tuo?

Tre fattori: un'expertize globale (per beneficiare delle opportunità ovunque si presentino), un orizzonte di lungo termine (da non confondere con la necessità di informare, rigorosamente a breve termine!) e la gestione del rischio (imprescindibile nel mio lavoro quotidiano).

Chi è l'investitore ideale per questa soluzione? 

Il fondo mi sembra particolarmente adatto per quegli investitori che desiderano coprirsi sul lungo termine con un paniere di asset di alta qualità. Inoltre, potrebbe essere una scelta allettante per chiunque desideri un'esposizione duratura su un portafoglio ben diversificato concentrato sui governativi.

Per gli investitori italiani il fondo potrebbe essere un'opportunità per diversificare rispetto a investimenti troppo concentrati sul nostro Paese, includendo una duration di alta qualità nei loro portafogli. È importante però informare l'investitore che il fondo è esposto a una certa volatilità a causa della sua propensione alla lunga durata.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.