Per iniziativa di un gruppo di ex studenti e di genitori è stato costituito il Liceo Parini Trust Onlus, il primo strumento finanziario per la raccolta fondi a favore di una scuola italiana. In prima linea tra i sostenitori del progetto proprio gli ex alunni del Liceo Parini, oggi manager e professionisti, da sempre vicini alle iniziative della scuola.

Il Trust, realizzato con la consulenza di Mediobanca Private Banking, ha come finalità sancita dallo statuto quella di veicolare fondi alla conservazione del patrimonio storico e artistico del Parini e al tempo stesso quella di promuovere l’istruzione e la formazione degli studenti che vivono in condizioni psicofisiche, socioeconomiche o familiari particolari.

Il Trust si caratterizza per l’affidamento del fondo a un soggetto terzo e indipendente, denominato Trustee, che ha il compito di gestire il patrimonio per il perseguimento dello scopo benefico indicato nell’atto istitutivo. In questo compito il Trustee è coadiuvato dal Guardiano e supportato e vigilato dal Comitato dei Garanti.

In ragione della qualifica di Onlus, il Trust potrà ricevere anche donazioni del 5 per mille nell’ambito delle dichiarazioni dei redditi. Il veicolo garantisce, inoltre, l’esenzione da imposta di donazione/successione per gli importi trasferiti che potranno essere detratti del 26% con un limite annuale di 30.000 € dalle persone fisiche. Alle società è invece garantita una deducibilità fino a un massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato.

Tra i primi sostenitori dell’iniziativa:

  • Giulio Ballio
  • Matteo Bonelli
  • Marco Clavarino
  • Theo Delia-Russell
  • Pietro Fioruzzi
  • Ada Carla Gigli
  • Piergaetano Marchetti
  • Carlo Podda
  • Gianfelice Rocca
  • Saverio Vinci
  • Giampaolo Zambeletti Rossi