L'Ivass passerà al setaccio 3 milioni di polizze dormienti - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

L'Ivass passerà al setaccio 3 milioni di polizze dormienti

L'Ivass passerà al setaccio 3 milioni di polizze dormienti

Altri 3 milioni di codici fiscali, che corrispondono almeno ad altrettanti contratti assicurativi, sono venuti alla luce. Dati su cui l'Ivass lavorerà ora per scovare nuove polizze vita dormienti. Le informazioni sono state recapitate nei giorni scorsi all'authority guidata dal direttore generale della Banca d'Italia, Salvatore Rossi, dalle compagnie di assicurazioni e sono il frutto dell'indagine che punta a restituire ai legittimi beneficiari risparmi bloccati da oltre 10 anni nelle polizze, mai stati richiesti dagli eredi.

Denari spesso dimenticati o mai richiesti dai proprietari, scrive MF, perché inconsapevoli dell'esistenza di quelle polizze e si tratta di cifre enormi considerando che, in poco più di un anno e mezzo, sono già stati restituiti ai legittimi proprietari circa 3,5 miliardi di euro, che riguardano più di 187 mila polizze.

In particolare, come puntualizzato ieri durante in convegno sul tema organizzato dall'Ivass presentato dal consigliere Riccardo Cesari, da una prima indagine, che riguardava contratti scaduti tra il 2012 e il 2016, sono emersi 7 milioni di codici fiscali di clienti «a rischio dormienza». Lavorando su quelle informazioni, grazie alla collaborazione dell'Agenzia delle Entrate e delle compagnie, sono stati risvegliate appunto circa 190 mila polizze, per un totale di 3,5 miliardi. 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.