Lettori: solo 5 cf di Veneto Banca in Fideuram per offerte dei concorrenti e atteggiamento di Intesa - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Lettori: solo 5 cf di Veneto Banca in Fideuram per offerte dei concorrenti e atteggiamento di Intesa

1 Comment
Lettori: solo 5 cf di Veneto Banca in Fideuram per offerte dei concorrenti e atteggiamento di Intesa

Come rilevato da Citywire, secondo i dati ufficiali dell'Albo tenuto da Ocf, soltanto 5 dei 64 consulenti finanziari rimasti in Veneto Banca (ecco dove sono oggi) al momento del riscatto di Intesa sono oggi confluiti nella divisione di risparmio gestito del gruppo: Fideuram

Abbiamo dunque chiesto ai lettori della nostra community quale fosse il loro giudizio su questo dato in parte sorprendente, scegliendo tra quattro opzioni.

"Le reti concorrenti hanno avanzato ottime offerte di reclutamento, volendo crescere nel Nord-Est" è stata la giustificazione più votata col 34% delle preferenze, seguita dal 30% dei votanti secondo cui "i cf di Veneto Banca non erano interessati a progetto e condizioni".

Di poco inferiore (al 25%) l'ipotesi "Fideuram (Intesa) era già forte nell’area. Reclutare in blocco 64 cf sarebbe stato inutile e dispendioso", mentre minore consenso (l'11%) ha raccolto l'opzione "Fideuram (Intesa) puntava a rafforzarsi nell’area. Assorbire i cf non era una priorità".

Non sono poi mancati i commenti di chi - talvolta avendo vissuto sulla propria pelle la vicenda - ha preferito indicare una risposta più personale.

"Manca l’opzione più importante" ha scritto il consulente Ugo Marchesin. "Da diretto interessato alla vicenda Fideuram e ISP non hanno mai concretamente avanzato proposte scritte se non all’ultimo giorno di mandato a fine novembre... ha sempre tenuto un atteggiamento superficiale nei nostri confronti e poco professionale pur conoscendo la situazione lavorativa di ognuno... inoltre ha scelto Intesa chi doveva andare in Fideuram, chi a fare il mezzo consulente/dipendente o addirittura a casa... non ci sono state opzioni tanto decantate alla riunione di agosto 2017 con la Direzione Territoriale..."

"Intesa non aveva interesse a trattenere i consulenti" ha aggiunto il collega Fabio Zanocco. "La dirigenza Veneto Banca ha per un anno e mezzo illuso i 120 promotori facendo vivere a tutti i 120 un vero e proprio incubo ... è impensabile rimanere in un'azienda che non ti vuole ... per di più se preso in giro per tutto quel tempo, meglio cambiare aria per quanto difficile e a condizioni peggiori sul mercato. Auguro ai 64 rimasti fino alla fine il meglio, questa esperienza ci ha fortificato e reso migliori!"

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.