HANetf lancia a Piazza Affari un nuovo prodotto che punta sui mercati emergenti - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

HANetf lancia a Piazza Affari un nuovo prodotto che punta sui mercati emergenti

HANetf lancia a Piazza Affari un nuovo prodotto che punta sui mercati emergenti

HANetf annuncia di aver lanciato su Borsa Italiana l’EMQQ Emerging Markets Internet and Ecommerce UCITS ETF (Acc) (EMQQ IM), con Big Tree Capital, società americana specializzata nell’investimento sui mercati emergenti e di frontiera.

Il primo fondo ad essere lanciato da HANetf, l’EMQQ Emerging Markets and Ecommerce UCITS ETF, replica un indice di aziende leader che forniscono servizi internet ed e-commerce ai mercati emergenti. L’indice è composto da oltre 50 società, tra cui Alibaba, Tencent e Baidu, pesate secondo una metodologia a capitalizzazione di mercato modificata in cui i singoli componenti arrivano ad un massimo dell’8%. L’ETF è la versione UCITS dello strumento quotata sul listino americano che ha finora raccolto oltre 365 milioni di dollari di asset.

Il fondo dà esposizione ad un indice composto da società leader che guidano la crescita dei consumi online nei Paesi in via di sviluppo. Per esserne parte, le aziende devono trarre più del 50% dei loro profitti dall’e-commerce o da attività online, inclusi motori di ricerca, negozi online, social network, video online, giochi online, sistemi di pagamento online e viaggi online. A differenza della maggior parte degli indici dedicati ai mercati emergenti, non è necessario che le società che ne fanno parte siano quotate sul mercato locale.

Il fondo è quotato su Borsa Italiana con il Ticker EMQQ IM ed un TER pari a 86 punti base.

Si tratta del primo ETF UCITS in Europa ad essere lanciato grazie al supporto di una piattaforma white label indipendente e rappresenta il punto di svolta nella storia degli ETF europei, ampliando l’accesso al mercato le cui alte barriere all’ingresso hanno finora limitato ai grandi asset manager o istituti bancari l’emissione di questi strumenti.

Questa emissione segue la strada tracciata dal mercato statunitense degli ETF, in cui gli asset manager usano abitualmente una piattaforma white label per il lancio di fondi indice.

 

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.