Fintech, da sim e sgr arriva solo l'1% dei finanziamenti totali - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Fintech, da sim e sgr arriva solo l'1% dei finanziamenti totali

Nel periodo 2017-2020 gli investimenti del sistema finanziario in fintech sono ammontati a 624 milioni di euro. L’80% di questa spesa è complessivamente riconducibile a banche e oltre tre quarti a 10 intermediari. Sim e sgr non raggiungono l’1%.

0 Comments
Fintech, da sim e sgr arriva solo l'1% dei finanziamenti totali

Se il 2019 è stato l’anno zero della rivoluzione finanziaria in Italia in ottica open banking, grazie all’entrata in vigore della direttiva europea sui pagamenti digitali PSD2, il 2020 sarà l’anno in cui l’Italia consoliderà la sua posizione di Paese in cui il fintech attrae di più gli investitori.

Secondo i dati dell’ultimo Osservatorio FinTech & InsurTech del Polimi, le 1.210 startup presenti sul mercato globale hanno visto i finanziamenti aumentare del 70% tra maggio 2016 e maggio 2018, mentre per le italiane la variazione è stata del 120%. 

Intanto la finanza tradizionale va incontro, secondo un report di Ernst & Young, a perdite anche rivelanti in diversi ambiti di business e proprio per effetto dell’emergere di nuovi modelli di business. La società calcola a - 34% le perdite nei pagamenti sia nel wealth & asset management sia nei prestiti alle pmi, mentre vede in discesa del 17% il comparto delle carte di credito e dei mutui.

Nella seconda indagine della Banca d’Italia sul fintech, si legge che nel periodo 2017-2020 gli investimenti del sistema finanziario siano ammontati a 624 milioni di euro, dei quali 233 spesi nel biennio 2017-2018 e 391 previsti in quello successivo (oltre l’80% di questa spesa è complessivamente riconducibile a banche e oltre tre quarti a 10 intermediari, sim e sgr non raggiungono l’1% della spesa).

Gli investimenti in attività di collaborazione con le fintech ammontano a 93 milioni di euro (solo il 14% del totale) e la modalità di interazione più frequente è la partnership in forma assoluta (42 intermediari per poco più di 17 milioni di euro) ovvero in combinazione con incubatori, acceleratori e distretti (11 intermediari per 5 milioni di euro) o con l’acquisizione di partecipazioni in imprese fintech (7 intermediari per 6 milioni).

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

LE NOTIZIE PIÚ LETTE