Efama si mette contro i nuovi Kid e lancia un appello alla Commissione europea - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Efama si mette contro i nuovi Kid e lancia un appello alla Commissione europea

Efama si mette contro i nuovi Kid e lancia un appello alla Commissione europea

Efama, l'associazione europea dell'asset management, ha invitato la Commissione europea a rinviare l'esenzione Oicvm  nel regolamento Priips, a seguito di una lettera emessa ieri dalle autorità europee di vigilanza (Aesfem, Eiopa e Ba).

La lettera sottolinea che secondo il regime attuale, gli investitori al dettaglio riceveranno due tipi di documenti di informazione chiave (KID) - i documenti che devono essere forniti ai consumatori prima dell'acquisto di un PRIIP - a partire dal 1 ° gennaio 2020.

L'associazione evidenzia inoltre che la sovrapposizione di documenti di divulgazione potrebbe scoraggiare gli investitori piuttosto che facilitare il processo decisionale sull'investimento informato. Le autorità europee di vigilanza hanno sollecitato la Commissione europea a presentare soluzioni, comprese modifiche legislative, per risolvere questa situazione.

L'EFAMA sostiene pienamente l'intervento tempestivo dell'ESA e chiede azioni concrete prima della revisione della legislazione sui PRIIP.

EFAMA ritiene che se la revisione del PRIIP è in ritardo, l'esenzione dell'OICVM dovrebbe essere rinviata di conseguenza per garantire che gli investitori non ricevano nel frattempo informazioni confuse e fuorvianti. Crede fermamente che sarebbe controproducente per la Commissione europea sostituire il KID UCITS con il KID dei PRIIP prima che una revisione completa non sia portata a termine.

L'industria ha ripetutamente sottolineato che il KID dei PRIIP ha grossi difetti. Vi è una totale mancanza di comprensione del motivo per cui la Commissione non ha preso in considerazione le preoccupazioni del settore - e ora intende estendere il regolamento ai prodotti UCITS, apparentemente perché la revisione non può avvenire in tempo. Questo è legalmente discutibile e contraddittorio con lo spirito della legge e la missione dei legislatori europei ".

EFAMA ha prodotto un documento di prova che fornisce sia dati reali sia prove a sostegno del fatto che il PRIIP KID sta causando seri danni agli investitori al dettaglio e suggerimenti concreti per soluzioni ad alcuni dei principali difetti della legislazione, incluso il calcolo dei costi di transazione e la divulgazione di scenari futuri di prestazioni. L'EFAMA ha chiesto alla Commissione di risolvere questi problemi.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.