Veneto Banca, gli ultimi 64 irriducibili cf di Montebelluna - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Veneto Banca, gli ultimi 64 irriducibili cf di Montebelluna

Veneto Banca, gli ultimi 64 irriducibili cf di Montebelluna

Gli ultimi dati ufficiali sul numero di consulenti di Veneto Banca e Popolare di Vicenza sono quelli di dicembre 2016, quando il report mensile di Assoreti comunicò 80 cf per la banca di Montebelluna e 78 per Bpvi (di cui 36 della casa madre e 42 della meridionale Banca Nuova).

Numeri già lontani dai picchi raggiunti nel 2015 quando Veneto Banca raggiunse i 122 cf e Popolare di Vicenza, con i suoi due marchi, i 155 addetti, ma probabilmente più incoraggianti di quelli odierni.

Se infatti due giorni fa l’amministratore delegato di Fideuram Ispb Paolo Molesini (dall’alto dei suoi 5822 cf/pb) ha pubblicamente affermato che “l’impatto dell’acquisizione delle due banche (da parte della capogruppo Intesa Sanpaolo, ndr) sarà relativo per Fideuram, perchè avevano reti di promotori e strutture private di dimensioni ridotte” vuol dire che i numeri, già non comparabili con le prime reti nazionali, sono scesi ancora.

I report di Assoreti in questa ricerca non aiutano, poichè le due ex popolari venete, pur socie dell’associazione dei network di consulenza, hanno scelto di non ufficializzare i propri numeri. Come fanno peraltro anche Banco Bpm, Deutsche Bank, B. Patrimoni Sella, Unipol B., B. Euromobiliare, Bper, B. Reale, Bp di Spoleto, Bp di Puglia e Basilicata, Bp di Bari e Sudtirol Bank.

Dal sito web di Veneto Banca è però possibile calcolare l’attuale forza vendita dell’istituto di Montebelluna, oggi costituita da 64 consulenti (circa la metà dei 122 del 2015) rimasti fedeli alla causa.

Di questi 64 ultimi pretoriani, 44 sono basati in Veneto (12 a Verona, 12 a Padova, 11 a Venezia, 5 a Treviso, 3 a Vicenza, 1 a Rovigo), 6 in Lombardia (2 a Milano, 2 a Brescia, 1 a Bergamo e 1 a Varese), 6 in Friuli-Venezia Giulia (3 a Udine, 2 a Trieste e 1 Pordenone), 4 nelle Marche (ad Ancona) e 3 in Emilia Romagna (2 a Ferrara e 1 a Piacenza) e 1 in Piemonte (ad Asti).

Un drappello di 64 irriducibili che adesso vestiranno le insegne di Fideuram Ispb, in regioni chiave anche per reti concorrenti come Banca Generali, Banca Mediolanum o Fineco.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.