Veneto Banca dice ancora di volere vendere Bim - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Veneto Banca dice ancora di volere vendere Bim

Veneto Banca dice ancora di volere vendere Bim

“Il cda di Veneto Banca ha deliberato di individuare i propri advisor finanziari e legali al fine di determinare - senza indugio - le modalità attraverso cui consentire a Bim di proseguire il proprio percorso di sviluppo in modo autonomo dal gruppo Veneto Banca”.

Con queste poche righe l’istituto di Montebelluna ha avviato il percorso di vendita della torinese Banca Intermobiliare.

Bim, presente nelle principali città italiane con 190 private banker e 29 filiali, possiede tra le sue controllate Symphonia Sgr, Bim Fiduciaria e Bim Suisse. Il bilancio 2016 della banca d’investimento e di private banking era stato caratterizzato da due elementi: la perdita netta di 90,8 milioni di euro e la volontà di  ridurre l’esposizione netta a Non performing loan per 291,4 milioni.

Dal 2011 fa parte del gruppo Veneto Banca, che la possiede per l’80,45% del capitale.

L’istituto è sul mercato da circa tre anni: in primis doveva essere rilevata da una cordata capitanata da Pietro D’Agui (poi fermata dalla Bce); in seguito stava maturando un accordo con la Banca della Svizzera Italiana (interrotto per l’emergere della vicenza Btg Pactual); e, in ultimo, circa un anno fa, era circolata la voce di un interessamento da parte di Fideuram (non ancora fusa con Ispb), tuttora tra i più probabili compratori.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.