Tunnel della Manica e Grecia: la ricetta “contrarian” di Villa (Kairos) - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Tunnel della Manica e Grecia: la ricetta “contrarian” di Villa (Kairos)

Tunnel della Manica e Grecia: la ricetta “contrarian” di Villa (Kairos)

Più che di divorzio, si dovrebbe parlare di separati in casa. È questo il ragionamento su Brexit alla base della strategia “contrarian” di Vittorio Villa. La distanza politica tra Regno Unito e Ue è certamente aumentata, quella geografica sarà sempre la stessa:

“Non solo continuiamo a mantenere l’allocazione su Eurotunnel, ma il giorno dopo Brexit l’abbiamo anche aumentata”, spiega il gestore dal rating AAA di Citywire. L’impatto negativo causato dalla svalutazione della sterlina è stato, al contrario, positivo per la gestione di portafoglio del gestore di Kairos. A luglio Eurotunnel aveva rivisto al ribasso, di circa 25 milioni di euro, i propri target per il 2016: “Il calo del fatturato della compagnia è stato notevole, così abbiamo pensato che poteva essere un’ottima opportunità per aumentare la nostra posizione. Il titolo è nei top 10 del nostro fondo”.

Il comparto a cui si riferisce Villa è il Kairos International Key, che a tre anni raccoglie il secondo migliore rendimento all’interno della categoria Ucits alternativi – Azionario Long/Short, il 53,1% contro una media del gestore medio pari al 9%.

Eurotunnel rientra nella gamma di titoli legati alle infrastrutture già presenti in portafoglio per Villa. Sempre a fine giugno, le tre posizioni principali erano International Game Technology (ex Lottomatica) con il 8,43%, Iren Spa (società italiana operante, in particolare, nella produzione e distribuzione di energia elettrica e nei servizi di teleriscaldamento) con il 7,56%, e Acea Spa (un’altra multiservizi nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi nei settori dell’acqua e dell’energia) con il 5,21%.

La turbolenza geopolitica che si vede attualmente in Europa, spiega Villa, ha creato valutazioni interessanti: “Crediamo che una strategia long/short in Europa è più interessante di una strategia long/short negli Usa”. Il fondo resta comunque esposto soprattutto sul Belpaese (33,62% long e -6,65% short).

La Grecia è invece più di una scommessa: “La Grecia è il tipico esempio di un mercato dove si sono create delle ottime opportunità per comprare dei titoli di alta qualità a causa della situazione politica”. A fine giugno rappresentava il quarto Paese più esposto in portafoglio con il 6,83% long.

“Abbiamo comprato dei titoli di compagnie nel settore delle telecomunicazioni elleniche e abbiamo una posizione anche in Opap”, un operatore di lotterie greco.

I fondi alternativi, asset class in cui investe Villa, secondo i dati di Morningstar hanno registrato i flussi in entrata maggiori dall’inizio del 2016: 27,4 miliardi.  

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

Gestori

Vittorio Villa
Vittorio Villa
8/90 di Azionario Long/Short (Performance su un periodo di 3 anni) Ritorno medio: 32,86%