Trasparenza, gli assicuratori puntano a mitigare il testo della Idd, la Mifi2 delle polizze - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Trasparenza, gli assicuratori puntano a mitigare il testo della Idd, la Mifi2 delle polizze

Trasparenza, gli assicuratori puntano a mitigare il testo della Idd, la Mifi2 delle polizze

Gli assicuratori italiani hanno ottenuto che, nel recepire la direttiva Idd (la Mifid2 delle polizze), il Parlamento rimuovesse il temuto articolo 117 che prevedeva l'obbligo per l'agente di versare i premi incassati dalle polizze direttamente sui conti delle imprese di assicurazione. Imposizione che avrebbe di fatto depotenziato il ruolo degli agenti e messo a rischio la tenuta finanziaria delle agenzie, ad opionione delle associazioni di categoria Anapa, Aiba e Acb.

Tali sigle si apprestano però ora a una seconda battaglia che, da quanto comunicato, appare persino più vitale della prima: secondo il Senato della Repubblica, infatti, "l'intermediario assicurativo e/o la compagnia devono comunicare al cliente la natuare del compenso ricevuto in relazione al contratto distribuito e i relativi importi, nonchè la presenza di compensi anche indirettamente corrisposti".

Una richiesta di trasparenza che, dalle iniziali polizze Vita, si allargherebbe anche alle polizze Danni.

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.