SdR18, Perissinotto (Intesa Sanpaolo Pb): I tassi negativi non aiutano, ma il private cresce - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

SdR18, Perissinotto (Intesa Sanpaolo Pb): I tassi negativi non aiutano, ma il private cresce

SdR18, Perissinotto (Intesa Sanpaolo Pb): I tassi negativi non aiutano, ma il private cresce

Il mondo del private banking è un settore in crescita nonostante lo scenario di mercato attuale. Per Saverio Perissinotto, direttore generale di Intesa Sanpaolo Private Banking, il dibattito con la clientela affluent e private si gioca infatti “in un contesto complicato, complice una fase di mercato caratterizzata ancora da tassi interesse negativi”. Lo ha dichiarato nel corso di un convegno al Salone del Risparmio.

“Il dialogo con la clientela e l’aspetto relazionale”, aggiunge il manager, “restano i fattori fondamentali: è sempre più necessario suggerire al cliente che i propri risparmi, soprattutto in questa fase macroeconomica, devono restare investiti; è la cosa più intelligente da fare”.

Tamponare i deflussi non è però l’unica soluzione: “Occorre inoltre suggerire ai risparmiatori un allungamento della durata investimento”. In questo senso, commenta Perissinotto, “le soluzioni di Private Insurance sono guardate con grande attenzione da parte della clientela e le offerte vita con asset multi ramo, portano i benefici del comparto assicurativo e sono al contempo scelte d’investimento strategiche”.

Ultima battuta sulla MiFID 2: “La nuova regolamentazione darà piena consapevolezza dei costi e la vera differenza nell’offerta sarà rappresentata dal tempo e dalla relazione costruita con il cliente”. 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.