Quanti sono i cf di Poste che potranno operare con la MiFID2? Ecco i numeri - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Quanti sono i cf di Poste che potranno operare con la MiFID2? Ecco i numeri

Quanti sono i cf di Poste che potranno operare con la MiFID2? Ecco i numeri

I sindacati sono preoccupati. Con l'arrivo della MiFID2 molti cf di Poste italiane potrebbe smettere di operare. Le organizzazioni sindacali avevano chiesto un incontro con l'azienda per capire come muoversi (qui la news).

Ieri, dopo che sono state passate al setaccio le competenze di 14.000 dipendenti, l'incontro c'è stato e sono state le stesse Poste a comunicare i numeri di chi potrà operare anche con la MiFID2.

Alla fine c'è poco da preoccuparsi. Più del 76% di chi ha propone investimenti allo sportello (oltre 10mila persone) ha già i requisiti per continuare a operare.

Per circa il 23% della rete, invece, c’è bisogno di un po’ di aggiustamenti.

In particolare, il 4,7% dei dipendenti non potrà continuare a fornire servizi di consulenza finanziaria (si tratta di oltre 650 persone).

Oltre il 13% avrà bisogno di un tutor mentre un altro 5% circa, avendo oltre 10 anni di esperienza ma solo il diploma di scuola media inferiore, potrebbe essere sottopostoa un test di verifica delle competenze.

Ecco, di seguito, un testo del comunicato unitario dei sindacati Slp-Cisl,Failp-Cisal, Confsal Com.Ni, Ugl-Com.Ni

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.