Protagonisti - Lumiera: MiFid2 è un rimedio ai meccanismi della MiFid1 che non hanno funzionato - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Protagonisti - Lumiera: MiFid2 è un rimedio ai meccanismi della MiFid1 che non hanno funzionato

Protagonisti - Lumiera: MiFid2 è un rimedio ai meccanismi della MiFid1 che non hanno funzionato

                                                    DOMANDA

La MiFid2, in vigore dal 3 gennaio 2018, si propone di portare una maggiore trasparenza dei costi e una maggiore protezione degli investitori. Dal vostro punto di vista, quali sono gli effetti di questa normativa sul vostro rapporto con la clientela e quali impatti sulla gamma di strumenti da poter proporre?

                                                          _ _ _

 
                                                L'INTERVENTO

di Massimo Lumiera (in foto), family officer di Vicenza

La MiFid2 a mio avviso è solo un rimedio ai meccanismi della MiFid1 che non hanno funzionato introducendo nuovi meccanismi che mettono l’investitore al centro del sistema della gestione del risparmio.

I nuovi meccanismi si basano su tre concetti che dovrebbero essere basilari ma l’industria del risparmio gestito li definisce innovativi, il primo, già introdotto dalla MiFid1, noto come “Know your customer”, il secondo principio dettato agli intermediari, e a mio avviso ancora più importante, è “Know your merchandise”, infine il terzo ma non meno importante è la chiarezza dei costi. Condizioni necessarie ma non sufficiente per garantire la piena tutela dell’investitore.

Dal mio punto di vista gli effetti della normativa nel rapporto con la clientela non saranno diversi da quelli già sperimentati con la MiFid1, con il cliente occorre costruire un rapporto di fiducia che si basa sull’ascolto, l’empatia e la reputazione, elementi imprescindibili per valutare consapevolmente la strategia olistica più aderente alle variegate esigenze e alle istanze che di volta in volta il cliente esplicita

Ecco che allora viene assicurato il più alto grado di protezione per il cliente venendo a creare le condizioni affinché il supporto alla selezione degli strumenti finanziari sia adeguatamente riconosciuto a valore aggiunto all’interno di un processo di allocazione coerente alla personale percezione del rischio (Irrational Risk).

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.