Pir, la community di Citywire li vuole focalizzati al 100% su aziende italiane - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Pir, la community di Citywire li vuole focalizzati al 100% su aziende italiane

Pir, la community di Citywire li vuole focalizzati al 100% su aziende italiane

La community dei lettori di Citywire ha segnalato un aumento dell'attenzione sulle piccole e medie imprese italiane come principale correttivo da introdurre nella normativa sui Pir, i Piani Individuali di Risparmio.

 

Alla domanda "Potendo scegliere cosa modificheresti nei Pir?", il 60% dei votanti tra gli utenti di Citywire.it ha risposto "Vorrei che puntassero solo su aziende italiane".

Tra le condizioni per beneficiare dell'agevolazione fiscale, ad oggi, "un ammontare pari almeno al 70% del valore degli strumenti finanziari detenuti nel Pir deve essere investito in veicoli emessi o stipulati con imprese residenti in Italia o in Stati dell'Unione Europea"

 

Il 25% della community intervenuta ha invece risposto "Aumenterei la soglia dei 30mila euro, rendendoli più appetibili per il private banking".

Come è noto infatti "ciascuna persona fisica non può investire più di 30mila euro all'anno nel Pir ed entro un limite complessivo di 150mila euro", a vita.

 

Il 15% dei lettori di Citywire.it, infine, ha optato per "Abbasserei la soglia del 70% investibile solo sul mercato italiano", in linea con quanti hanno sollevato la preoccupazione che i Piani individuali di risparmio siano caratterizzati da un livello eccessivo di "rischio Italia".

 

Ecco i risultati:

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.