Banca Imi ha ufficializzato la propria Pir Selection, ovvero la lista delle società italiane più interessanti da inserire nei portafogli dei Piani Individuali di Risparmio.

Anima, Ivs e La Doria sono, secondo l'investment bank del gruppo Intesa Sanpaolo, i tre soggetti da scegliere nell'universo di 69 società giudicate interessanti. Un universo di soggetti di cui circa il 20% vanta una capitalizzazione superiore ai 2 miliardi, un altro 20% tra 1 e 2 miliardi, un 15% compreso tra 500 milioni e 1 miliardo e il restante 45% possiede una market cap inferiore.

Per Anima, il prezzo obiettivo è individuato a 6,8 euro o a 6,2 euro se non dovesse andare in porto l’acquisizione di Aletti Gestielle data al 50% di possibilità: un rialzo a doppia cifra in entrambi i casi, rispetto alle valutazioni di borsa (ieri a 5,48 €).

Di Ivs (obiettivo a 14,1 euro, ieri a 11,5 €), società nel capo della gestione dei distributori automatici, vengono invece apprezzati lo sconto rispetto ai competitor e la rimozione di rischio di diluizione dell’utile per azione.

Lo sconto a cui tratta il titolo è motivo di apprezzamento anche per il gruppo alimentare La Doria, il cui target per azione è posto a 10,3 euro (ieri a 10,1 €).