Pillole di finanza – Principali piazze azionarie poco mosse - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Pillole di finanza – Principali piazze azionarie poco mosse

Le principali piazze azionarie mondiali archiviano l’ultima ottava con pochi spunti, meglio gli indici americani, in progresso di mezzo punto percentuale, e i mercati emergenti che beneficiano della riapertura delle borse cinesi. Meno bene le piazze del vecchio continente.

Recupera leggermente il dollaro a 1,2304, così come il petrolio che, grazie al rialzo di venerdì ,si porta a 63,58 dollari al barile, torna a salire lo spread Btp-Bund a 141, con rendimenti in aumento in Italia e in diminuzione in Germania. Il treasury americano tocca nella giornata di martedì i massimi dal 2013 a 2,95 per poi chiudere a 2,866, sempre ampio il differenziale tra Bund e Treasury. Settimana tranquilla anche per l’indice Vix che chiude a 16,77, in diminuzione rispetto a venerdì scorso.

Mancano sette giorni al voto in Italia e mai come questa volta l’esito appare incerto. Come potranno reagire gli indici a piazza Affari è difficile prevederlo, probabile un aumento di volatilità con movimenti magari più sensibili sui titoli di stato, ricordiamoci che il nostro debito è fra i maggiori al mondo e la protezione di Draghi finirà ad ottobre 2019.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.