Pillole di finanza – Nessuna reazione dei mercati al rialzo della Fed - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Pillole di finanza – Nessuna reazione dei mercati al rialzo della Fed

Nel meeting di mercoledì la Banca centrale americana ha alzato per la seconda volta nell’anno i tassi di interesse portandoli tra l’1 e l’1,25%, livelli che non si vedevano dal 2008. Rivede leggermente a rialzo le stime del Pil del 2017 e pensa ad un altro rialzo nel corso dell’anno accompagnato da una graduale riduzione del bilancio esploso nel frattempo a 4.500 miliardi di dollari. L’obiettivo finale è portare i fed funds al livello target del 3% con tre rialzi sia nel 2018 che nel 2019, il tutto chiaramente condizionato dalle prospettive economiche.

Quasi nulle le reazioni dei mercati finanziari con l’equity in leggero calo un po' ovunque, solo lo S&P 500 chiude in lievissimo rialzo (+0,06%). Ampie le oscillazioni del cambio euro dollaro ma la chiusura si conferma sui livelli dell’ultima ottava, a 1,1197. Continua la fase di debolezza del petrolio che scende sotto ai 45 dollari al barile mentre continua a migliorare lo spread Btp-Bund a 171.20 con relativa diminuzione dei rendimenti dei due decennali. Sempre preoccupante, a mio avviso, il livello del Vix a 10,38.

Il clima estivo consiglia prudenza, ridurre su eventuali rialzi e pronti a comprare a prezzi più interessanti, sempre fedeli alle nostre regole: diversificazione e rispetto dell’orizzonte temporale.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.