Pillole di finanza - Mercati finanziari: la guerra dei dazi - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Pillole di finanza - Mercati finanziari: la guerra dei dazi

Sono ancora una volta le tensioni sui dazi tra Stati Uniti e Cina a condizionare l’andamento delle principali piazze azionarie mondiali. Le correzioni più ampie sono sui mercati asiatici e sulla borsa di Francoforte. Piazza affari si dimostra ancora vulnerabile e molto sensibile alle notizie politiche e perde l’1,36%. Lo S&P500 non riesce a superare l’ostica resistenza dei 2800 punti e chiude in calo dello 0,88%.

La crescita economica a livello mondiale resta sostenuta ma la mancanza di sincronizzazione tra le varie economie e l’inasprimento della guerra dei dazi ne potrebbe minare la solidità. Una soluzione diplomatica appare auspicabile.

Forte balzo in avanti del prezzo del petrolio che chiude a 69,25 dollari al barile, sulle attese di un possibile taglio della produzione. Si indebolisce nel finire di settimana il dollaro che si ferma a 1,1662 verso l’euro. Risale lo spread Btp-Bund a 237 punti soprattutto dopo le nomine di Alberto Bagnai a presidente della Commissione Finanze e Claudio Borghi a presidente Commissione Bilancio. Torna a crescere il Vix a 14,43.

Il 26 giugno sarà estromessa dall’indice DowJones la mitica General Electric (in foto), il più antico e unico superstite fra i titoli presenti alle origini, nel lontano 1896. Il suo posto lo prenderà Walgreens, società farmaceutica. I motivi sono da attribuire al prolungato calo che lo ha portato a ridursi dal 2000 del 75% a fronte di una crescita del Dow del 150%. Ennesima dimostrazione che in un portafoglio di investimenti è da preferire la diversificazione (=indice), al rischio specifico (=singolo titolo).

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.