Obbligazionari soltanto 2 Pir su 56. Lyxor Etf sta per lanciare il terzo - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Obbligazionari soltanto 2 Pir su 56. Lyxor Etf sta per lanciare il terzo

Obbligazionari soltanto 2 Pir su 56. Lyxor Etf sta per lanciare il terzo

Il mercato dei Pir in Italia conta oggi 56 prodotti di investimento, che hanno garantito nei primi tre trimestri 2017 (ultimo dato ufficializzato da Assogestioni) una raccolta netta da 7,5 miliardi di euro.

Tra questi, figurano 23 fondi bilanciati (4,3 miliardi di raccolta, il 57,4% del mercato), 23 azionari (1,4 miliardi, il 18,7%), 8 flessibili (1,8 miliardi, il 23,4%) e soltanto 2 obbligazionari, che hanno raccolto appena 43,6 milioni di euro (0,6% del mercato). Di questi ultimi, inoltre, obbligazionario puro è soltanto uno (l'altro investe il 15% in equity), che raccoglie soltanto 4,6 milioni di euro.

Non sorprende dunque che Lyxor Etf abbia individuato il segmento obbligazionario per quotare (dopo due prodotti puramente azionari) in Borsa Italiana (il 26 febbraio) il suo terzo Piano Individuale di Risparmio, investito al 25% in titoli di Stato (limite di legge al 30%) per garantire il massimo di liquidità, il 50% in bond blue chips e il restante 25% in obbligazioni di piccole e medie imprese (la quota non può scendere sotto il 21%).

"Il prodotto ha dei filtri di selezione severi così da non avere problemi sul mercato secondario e non essere circoscritto solamente ad investitori con un profilo di rischio alto" ha spiegato in fase di presentazione il responsabile italiano di Lyxor Etf Marcello Chelli (in foto). "I titoli selezionati - inizialmente 25, ndr - hanno un rating minimo BB e la modified duration media è quasi nulla - 0,02 - per limitare l'esposizione al rischio di rialzo dei tassi".  

Tra le principali posizioni figurano, ad oggi, Eni (BBB+, 5,9%), Intesa Sanpaolo (BBB, 5,7%), UniCredit (BBB, 4,5%) e due diverse emissioni di buoni poliennali del Tesoro (BBB, 8,6% totale).

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.