MoneyControllerAdvisor: ecco perché i consulenti trovano sempre più lavoro su internet - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

MoneyControllerAdvisor: ecco perché i consulenti trovano sempre più lavoro su internet

MoneyControllerAdvisor: ecco perché i consulenti trovano sempre più lavoro su internet

Moneycontroller continua con la mappatura dei consulenti finanziari italiani. In totale il portale fondato da Bruno Mazzola ha totalizzato, tra dicembre e gennaio, circa 2.200 ricerche, a cui vanno aggiunte le 3.200 effettuate da Google.  

Spieghiamo meglio in che modo: MoneyController associa al censimento una profilazione individuale dei consulenti, secondo una strategia improntata sul personal branding; ciascuno, cioè, è dotato di una scheda di presentazione. Di qui, il risultato è che Google indicizza nella prima pagina, se li si ricerca per nome, proprio i consulenti presenti sul portale.

Ecco i risultati delle forme di interazioni: 624 (il 35% sul totale) sono state le richieste di consulenza tout court; in 523 casi (30%) i profili degli operatori hanno guadagnato dei followers; ancora 624 (35%) sono stati invece gli appuntamenti telefonici fissati tramite call to action. In generale, il 33,2% delle consultazioni ha prodotto un’interazione diretta (richiesta di contatto o consulenza) tra il risparmiatore online e il consulente presente sulla piattaforma.

I dati di cui abbiamo parlato, riferiti al dicembre 2017 e al gennaio 2018, rappresentano un campione significativo e suggeriscono, in prima battuta, una conclusione: personal branding e posizionamento online sono le prime strategie che un consulente finanziario deve percorrere per fare breccia nel mercato del risparmio in rete.

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.