Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

MiFID 2, l'elenco dei 12 costi che i cf devono mostrare al cliente

L’obbligo di indicare tutti i costi di strumenti e servizi potrebbe impattare sui ricavi dei consulenti e determinare un aumento dei costi da sostenere per far fronte alle crescenti richieste di dati di reporting

1) I diritti fissi (il primo dei costi associati al servizio)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

2) Le commissioni di sottoscrizioni (il secondo dei costi associati al servizio)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

3) I costi di transizione (il terzo dei costi associati al servizio), intesi come ritenute fiscali su cedole o dividendi staccati 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

4) I costi incidentali (il quarto dei costi associati al servizio)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

5) I costi ongoing (il quinto dei costi associati al servizio)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

6) I costi di custodia (il sesto dei costi associati al servizio)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

7) I costi di gestione (il primo dei costi associati allo strumento - sostenuti dal fondo e implicitamente addebitati al cliente nel Nav del prodotto)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

8) I costi di uscita (il secondo dei costi associati allo strumento - sostenuti dal fondo e implicitamente addebitati al cliente nel Nav del prodotto)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

9) Le commissioni di performance (il terzo dei costi associati allo strumento - sostenuti dal fondo e implicitamente addebitati al cliente nel Nav del prodotto)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

10) Le commissioni della banca depositaria (il quarto dei costi associati allo strumento - sostenuti dal fondo e implicitamente addebitati al cliente nel Nav del prodotto)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

11) I costi di intermediazione, associati alla compravendita (il quinto dei costi associati allo strumento - sostenuti dal fondo e implicitamente addebitati al cliente nel Nav del prodotto)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

12) L'imposta di bollo ed eventuali oneri fiscali (il sesto dei costi associati allo strumento - sostenuti dal fondo e implicitamente addebitati al cliente nel Nav del prodotto)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

"Ulteriori costi potrebbero essere previsti per il personale a diretto contatto con la clientela, per fronteggiare il probabile flusso in entrata di spiegazioni richieste. Quindi molto probabilmente i consulenti indipendenti e non, dovranno cercare di sfruttare a proprio favore la frequente attività di reporting e la ricerca interna per giustificare i maggiori costi addebitati" secondo Paolo Galvani, presidente di Moneyfarm.

"Dei report su base trimestrale saranno probabilmente previsti per un target di clientela medio/alto, mentre ci aspettiamo modifiche di scarso rilievo per la tipologia di investitore con un profilo patrimoniale più basso. Più in dettaglio, i singoli intermediari potrebbero pensare di fornire dati sempre più puntuali circa gli investimenti gestiti".

Qui di seguito alcune informazioni che potrebbero essere inserite all’interno dei report trimestrali:

• Dettaglio puntuale del controvalore associato all’investimento, con contestuale indicazione dell’evoluzione del livello di rischio associato alle singole componenti detenute
• Performance espressa non più su base “time-weighted” ma “money-weighted”, con l’obiettivo di riflettere l’andamento oggettivo del portafoglio e non più la sola abilità del gestore
• Scenari evolutivi di performance, sia ottimistici che pessimistici
• Update generale di mercato, attraverso un’analisi degli eventi di mercato più rilevanti
• Aree di investimento attuali e prospettiche a seconda dell’obiettivo specifico dell’investitore (investimento, riserva di liquidità, previdenza, rendimento crescente, protezione dall’inflazione, ecc.)

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.