L'opinione - Intesa-venete, l'ex Banco Ambrosiano Veneto torna a casa. Da monopolista - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

L'opinione - Intesa-venete, l'ex Banco Ambrosiano Veneto torna a casa. Da monopolista

L'opinione - Intesa-venete, l'ex Banco Ambrosiano Veneto torna a casa. Da monopolista

di Claudio Bussacchini, consulente finanziario di Brescia

 

Alla luce della cessione di Popolare di Vicenza e Veneto Banca al gruppo Intesa Sanpaolo sembra lecito chiedersi se il cosiddetto Bail-in, la normativa che regola i salvataggi bancari entrata in vigore il primo gennaio 2016, sia stato applicato o sia miseramente fallito. Una normativa nata nell’Unione Europea per proteggere i  contribuenti dal costo delle crisi delle banche.

In Inghilterra, Francia e Germania, i governi in carica (ante normativa) hanno speso miliardi di denaro pubblico per salvare dal sistema le banche che versavano in crisi all’interno del loro territorio.

In Italia, per quanto riguarda il sistema bancario, abbiamo avuto la crisi sistematica di 4 banche nel novembre 2015, risolte nella circostanza con un sistema normativo diverso: la normativa del Bail-in non era ancora entrata in vigore. E non tralasciamo anche lo spinoso caso della Banca Monte Paschi di Siena, salvata con miliardi di soldi dei contribuenti italiani.

La particolarità del caso Intesa-ex popolari è però rappresentata dal territorio in cui queste operano: il Veneto.

Si denota sicuramente che, con questa operazione, Intesa Sanpaolo (cioè il Nuovo Banco Ambrosiano Veneto fondato negli anni ’90 sotto al presidenza del Professor Giovanni Bazoli) ritorna alle sue origini. Ma da monopolista.

Se dovessimo valutare l’aspetto concorrenziale, infatti, non sembrerebbe molto vantaggioso per il territorio vedere scomparire due attori primari (BpVi era una fra le prime 10 banche nella classifica nazionale italiana) e poter far ricorso soltanto a un grande player.

Una concorrenza inesistente a favore di un regime di monopolio, che andrà a discapito del depositante ovvero del soggetto contribuente.  

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.