L'estate del consulente - Favalli: tre consigli per pianificare il proprio percorso finanziario - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

L'estate del consulente - Favalli: tre consigli per pianificare il proprio percorso finanziario

L'estate del consulente - Favalli: tre consigli per pianificare il proprio percorso finanziario

 di Filippo Favalli, consulente finanziario

Rien ne va plus, les jeux sont faits, l’espressione utilizzata dal croupier nel gioco della roulette (letteralmente "nulla è più valido, i giochi sono fatti") è entrata nel linguaggio comune per indicare che, ormai, quel che è stato fatto è stato fatto e non c'è più niente da fare.

Mi è venuta in mente questa notte, mentre cercavo di riaddormentarmi sdraiato vicino a mio figlio e ho interiorizzato che i giochi nella mia vita in buona parte erano fatti. I tempi delle grandi scelte erano in buona parte ormai alle spalle.

E anche se a 40 anni posso contare ancora (spero) su una buona varietà di opzioni di fronte a me, alcune sicuramente sono andate per sempre.

Nel percorso finanziario, che accompagna la nostra vita, il tempo e la scelta generano conseguenze altrettanto importanti. Una pianificazione attenta e precisa della nostra vita finanziaria può migliorare notevolmente le nostre chances di vincere nella vita.

La finanza, al contrario della meteorologia, diventa una scienza sempre più precisa all’espandersi dell’orizzonte temporale. Fare una previsione a 10/20 anni è più facile che farla a breve termine.

Tornando alla metafora della roulette, sarebbe come avere la fortuna di conoscere su quali numeri la pallina andrà ragionevolmente a posizionarsi. Il nostro unico compito è quello di essere veloci a posizionare le nostre fiches, prima che sia troppo tardi.

Tre semplici indicazioni:

1) Avviare prima possibile un accumulo di capitale di rischio fa la differenza;

2) Avere fiducia nella crescita globale fa la differenza;

3) Essere costanti fa la differenza.

Il rischio, quello vero, è di arrivare troppo tardi, quando il croupier scandirà “Rien ne va plus, les jeux sont faits”.

-------

Filippo Favalli, consulente finanziario per passione da quasi venti anni, ha avuto la possibilità e la fortuna di poter lavorare sempre nel mondo della finanza.

Dopo gli studi in economia all’Università di Verona e tredici anni di esperienza presso un Istituto bancario di livello nazionale, ha deciso di mettere le sue competenze al servizio diretto della clientela, per proteggerne e valorizzarne il patrimonio.

La scelta di passare alla libera professione è stata ponderata a lungo e valutata nel miglior interesse delle persone che lo hanno sempre seguito con fiducia. Libertà di scelta e massima convenienza per i clienti sono stati i punti fermi nella suaricerca. 

Crede fermamente in questo metodo, “dieci comandamenti” per l’investitore intelligente, maturati in quasi venticinque di esperienza sui mercati prima come investitore privato, poi come consulente finanziario:

1.      “Prima regola: non perdere denaro” (W. Buffett)

2.      “Seconda regola: ricorda la regola n.1” (W. Buffett)

3.      Diversifica gli investimenti

4.      Pianifica nel lungo termine accumuli in capitale di rischio (azioni)

5.      Utilizza strategie di investimento che non creino ansia

6.      Non fare trading speculativo

7.      Non scommettere, nessuno conosce da che parte andrà il mercato nel breve termine

8.      Il tempo è la componente più potente di un investimento

9.      Paga il giusto, non sprecare niente

10.  Investi per migliorare il tuo mondo e quello degli altri. 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.