L'estate del consulente - Favalli: dall'educazione al risparmio al piacere del risparmio - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

L'estate del consulente - Favalli: dall'educazione al risparmio al piacere del risparmio

L'estate del consulente - Favalli: dall'educazione al risparmio al piacere del risparmio

 di Filippo Favalli, consulente finanziario

Meravigliosa tradizione napoletana, quella del caffè sospeso.

Un avventore dopo aver gustato il suo caffè ne paga due, uno lo lascia in sospeso per qualcuno che non conosce e che potrà bersi un caffè alla salute del suo anonimo benefattore. L’ho sempre trovato un bel gesto, simbolico, che educa alla carità, all’occuparsi dell’altro in modo fantasioso e simpatico, tipico del popolo napoletano.

In una visione amplia del mio risparmiare, io sospendo. Sospendo la consumazione istantanea di un piacere, ad esempio l’acquisto di un paio di scarpe nuove o dell’ultimo modello di smartphone, per rinviarlo ad un momento futuro in cui credo quel consumo mi sarà più utile.

Per tornare al caffè, risparmiando sospendo per il mio “io” futuro, o per un soggetto a me caro, una serie di aromatici caffè.

Nella mia vita ricordo una serie di episodi in cui il risparmio passato è stato indispensabile per poter fare certe scelte, per viaggiare, per avviare con serenità la mia attività.

Ricordo benissimo di essere andato a vent’anni in Sudafrica con quanto risparmiato durante un paio di stagioni di lavoretti estivi. Certo avrei potuto spenderli prima in altro modo, ma l’educazione al risparmio mi ha insegnato il piacere del risparmio.

Spesso, e correttamente, si insiste a parlare di risparmiare ed investire per obbiettivi. Giustissimo.

Nel mio caso, però, io non avevo la minima idea di come avrei utilizzato quel risparmio, non avevo chiaro un obiettivo (il viaggio), ma sapevo da altre micro esperienze piacevoli precedenti che sospendere un piacere può procurare un piacere maggiore.

Il mio modesto consiglio è quello di essere costanti, continuate a sospendere per il vostro “io” futuro, portatevi avanti molti caffè, probabilmente ne avrete bisogno e, se non avrete bisogno perché San Pietro vi starà preparando una tazzina di Lavazza, sorridete, perché qualcun altro li berrà alla vostra salute.

-------

Filippo Favalli, consulente finanziario per passione da quasi venti anni, ha avuto la possibilità e la fortuna di poter lavorare sempre nel mondo della finanza.

Dopo gli studi in economia all’Università di Verona e tredici anni di esperienza presso un Istituto bancario di livello nazionale, ha deciso di mettere le sue competenze al servizio diretto della clientela, per proteggerne e valorizzarne il patrimonio.

La scelta di passare alla libera professione è stata ponderata a lungo e valutata nel miglior interesse delle persone che lo hanno sempre seguito con fiducia. Libertà di scelta e massima convenienza per i clienti sono stati i punti fermi nella suaricerca. 

Crede fermamente in questo metodo, “dieci comandamenti” per l’investitore intelligente, maturati in quasi venticinque di esperienza sui mercati prima come investitore privato, poi come consulente finanziario:

1.      “Prima regola: non perdere denaro” (W. Buffett)

2.      “Seconda regola: ricorda la regola n.1” (W. Buffett)

3.      Diversifica gli investimenti

4.      Pianifica nel lungo termine accumuli in capitale di rischio (azioni)

5.      Utilizza strategie di investimento che non creino ansia

6.      Non fare trading speculativo

7.      Non scommettere, nessuno conosce da che parte andrà il mercato nel breve termine

8.      Il tempo è la componente più potente di un investimento

9.      Paga il giusto, non sprecare niente

10.  Investi per migliorare il tuo mondo e quello degli altri. 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.