Le fee della consulenza nelle mire della Consob inglese - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Le fee della consulenza nelle mire della Consob inglese

Le fee della consulenza nelle mire della Consob inglese

La Financial Conduct Authority (FCA) sta prendendo in considerazione, come parte del suo piano aziendale per il 2019, un studio sulle commissioni di consulenza.

Nel 2016 il regolatore inglese ha avviato uno studio di mercato sulle fee degli asset manager a cui è seguito quello relativo alle piattaforme di investimento, il cui resoconto è stato pubblicato di recente.

Secondo Mary Starks (FCA), i consulenti sono “l’anello mancante nella catena del valore" e il regolatore sta valutando uno studio su di loro l’anno prossimo.

"Non abbiamo preso alcuna decisione definitiva sul piano aziendale del prossimo anno. È sicuramente un'opzione e molti ce lo hanno suggerito", ha aggiunto.

Starks ha detto che la ragione per cui non è stata condotta alcuna revisione dell’FCA sulle commissioni dei consulenti indipendenti (IFA) è perché loro sono stati gravati da molti cambiamenti normativi negli ultimi anni.

"La cosa che ci ha impedito di farlo in precedenza è che i consulenti sono stati sottoposti a un controllo approfondito e soggetti a molti cambiamenti normativi. Tra la RDR (Retail Distribution Review) e la FAMR (Financial Advice Market Review) c'è stato molto lavoro da fare", ha affermato.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.