L'angolo del consulente - Un mestiere difficile: il consulente finanziario - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

L'angolo del consulente - Un mestiere difficile: il consulente finanziario

1 Comment
L'angolo del consulente - Un mestiere difficile: il consulente finanziario

Ieri mi è arrivato un report in cui venivano paragonate le asset allocation suggerite per l’ultimo trimestre dell’anno da otto tra le principali società di investimento.

Un non addetto ai lavori potrebbe ingenuamente pensare che un documento di questo tipo possa essere un valido supporto alle scelte di un consulente: errore!

I suggerimenti sono infatti  i più disparati, vanno dal 70% di azionario proposto da Blackrock al modesto 40% di Pictet, passando per un 69% di M&G64% di Pimco, 51% di Amundi, 48% di F.Templeton, 47,5% di Nordea46% infine di JPMorgan.

La differenza tra 70% suggerito da Blackrock e il 40% da Pictet è enorme e ci dà da pensare: la prima osservazione basata sulla vocazione prettamente equity di BGF, non sta in piedi, perché anche Pictet punta sui fondi azionari; si deve basare quindi proprio su view diverse delle due case di investimento, con gli americani molto più bullish degli svizzeri.

Anche nel comparto obbligazionario ci sono delle sorprese: più prudenti gli advisor di Amundi con oltre il 46% di fixed income, per finire ai tori di Blackrock con un misero 17%. In mezzo Nordea con 37,50%, Pictet con 30%, JPMorgan con 26%, F.Templeton con 24%, Pimco con 23%, ultimo M&G con 18%.

Anche qui infinito il gap tra il 46% di Amundi  - piuttosto sorpendente  dati i timori diffusi sul prossimo futuro dei tassi - e il bassissimo 17% di Blackrock. Da sottolineare come Pimco sia invece molto cauta suggerendo un modesto 23%.

Nessun accordo nemmeno sul ricorso ai fondi alternativi, qui la forchetta va dal massimo del 24% di JPMorgan al minimo del 2,2% di Amundi, per altro già estremamente bilanciato sui difensivi. In mezzo tutti gli altri.

Per finire le materie prime piacciono a JPMorgan con il 6%,Pictet con il 5%,  Pimco con il 4,9% e Blackrock con il 4% mentre sono bocciate da M&G e F.Templeton che propongono addirittura lo 0%.

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.