L'angolo del consulente - Long only addio - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

L'angolo del consulente - Long only addio

L'angolo del consulente - Long only addio

Sembra finito il tempo dei mercati direzionali: chiunque comprasse azionario – purchè a cambio coperto – faceva bingo; non erano necessarie competenze tecniche di alcun genere.

Le migliori performances negli ultimi due anni le ha infatti messe a segno chi non si è preoccupato di diversificare, decorrelare e usare tecniche di protezione del rischio dei portafoglio, i “long only” insomma.

Lavorare bene non ha premiato, perché ogni forma di investimento diversa dall’azionario in euro ha sottratto rendimento, dal dollaro all’oro o all’obbligazionario, vero tormento degli ultimi tempi.

Eppure – ferma restando la consapevolezza che in questa fase di rialzo dei tassi bisogna essere molto cauti nel maneggiare i bond – non si può prescindere da una diversificazione negli investimenti. Il budget di rischio che un cliente può accettare molto raramente prevede la volatilità estrema di un total equity, per cui per smorzare le oscillazioni bisognerà comunque introdurre asset class il più possibile decorrelate.

A mio avviso un buon metodo per chi vuole stare tranquillo è l’utilizzo delle gestioni separate per la parte conservativa, cui va aggiunto l’azionario per produrre performances, magari con una maggiore attenzione verso i fondi che possono tutelare meglio dalle turbolenze dei mercati. Long-short, alternativi, global macro potrebbero avere una forte motivazione in questo contesto.

Il connubio, tra le due componenti a capitale garantito e non, può essere gestito  bene con il ricorso alle polizze multiramo, che consentono di mixare percentuali variabili a seconda delle esigenze del cliente.

In questo modo non si avranno ripercussioni negative in uno scenario di tassi in rialzo, e si potrà fare switch senza pagare il capital gain, abbandonando il capitale garantito, quando il mondo dei tassi avrà raggiunto un equlibrio.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.