L'angolo del consulente - Compromesso sul commercio estero: i mercati rimbalzano - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

L'angolo del consulente - Compromesso sul commercio estero: i mercati rimbalzano

L'angolo del consulente - Compromesso sul commercio estero: i mercati rimbalzano

Trovo l’approccio di Trump alla politica estera sempre più simile a quello del dittatore coreano Kim Jong-Un. Mi spiego.

Mesi fa esibizione muscolare di testate atomiche, pareva fossimo sull’orlo di un abisso: improvvisamente aperture, brindisi e colloqui commerciali, ma perché?! Semplice: lo sfoggio di armamenti era servito a farsi ascoltare, per poter impostare trattative da una posizione più forte.

Adesso sta succedendo esattamente la stessa cosa con la guerra dei dazi: non sono entrati in vigore; ci vorranno settimane perché eventualmente siano applicati.

Lo scopo del presidente americano - che adesso appare più chiaro  - è di impostare negoziazioni su basi più favorevoli, esattamente come ha fatto Kim.

I mercati ritengono probabile che questo avvenga, e da un paio di giorni stanno tirando un bel respiro di sollievo.

Mi domando però se l’unico modo efficace d intavolare trattative debba per forza passare per atteggiamenti ostili a tal punto da gettare il mondo nel panico, per poi concludersi con normali trattative. Saremmo molto più contenti se i potenti della Terra si limitassero ai colloqui negoziali...

Detto ciò sembra eliminata una grossa fonte di preoccupazione, e anche lo scandalo Facebook ormai  non fa più notizia, i mercati l’hanno già prezzato.

Probabile quindi che questa settimana iniziata malissimo in America e poi girata al bello segni un bel passo avanti nel recupero dei cali degli ultimi due mesi.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.