La Consob vuole vederci più chiaro sui roboadvisor italiani - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

La Consob vuole vederci più chiaro sui roboadvisor italiani

La Consob vuole vederci più chiaro sui roboadvisor italiani

La Consob ha chiamato in audizione otto soggetti specializzati nei diversi comparti del Fintech, al fine di varare una regolamentazione relativa alla digitalizzazione del risparmio gestito in atto.

AdviseOnly, Alfa Scf, Chebanca!, Diaman, Invest Banca, MC Advisory, MoneyFarm e Online Sim, saranno coinvolte in una task force, insieme a gruppi di ricercatori di numerose università italiane.

L’autorità di vigilanza presieduta dall’uscente Giuseppe Vegas, ha istituto per questo tre gruppi di lavoro dedicati rispettivamente al robo-advice (che mapperà gli attuali modelli di business), alle nuove tecnologie nell’attività di post trading (distributed ledger technology, innovazioni che utilizzano la struttura blockchain, sull’onda di nuovi sistemi di pagamento basati su monete virtuali) e ai processi di disintermediazione (in primis peer to peer lending o prestiti orizzontali e crowfunding).

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.