Il Tar del Lazio blocca una delibera Consob. Congelata la sospensione di 12 mesi di un cf - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Il Tar del Lazio blocca una delibera Consob. Congelata la sospensione di 12 mesi di un cf

Il Tar del Lazio blocca una delibera Consob. Congelata la sospensione di 12 mesi di un cf

Il Tar del Lazio ha sospeso una delibera Consob su un provvedimento cautelare assunto nei confronti di un consulente finanziario per essere stato imputato in un procedimento penale. 

Lo Studio Alessandrini - Avvocati Associati di Roma, convenzionato con Federpromm (federazione degli operatori finanziari, creditizi e assicurativi), ha ottenuto il congelamento di una decisione dell'Autorità con cui veniva sospeso per 12 mesi dall’attività - ai sensi dell’art. 55 comma 2 del dlgs 58/98 - un consulente finanziario per il fatto di essere imputato in un procedimento penale.

L’articolo 55, comma 2, del  dlgs 58/98, si ricorda, consente alla Consob di  disporre in via cautelare, per un periodo massimo di un anno, la sospensione dall'esercizio dell'attività qualora il promotore finanziario (oggi consulente finanziario) sia sottoposto a una delle misure cautelari personali del libro IV, titolo I, capo II, del codice di procedura penale o assuma la qualità di imputato in relazione ai seguenti reati:

a) delitti previsti nel titolo XI del libro V del codice civile e nella legge fallimentare;

b) delitti contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l'ordine pubblico, contro l'economia pubblica, ovvero delitti in materia tributaria;

c) reati previsti dal titolo VIII del T.U. bancario; d) reati previsti dal presente decreto.

"In attesa del provvedimento definitivo nel merito – afferma l’avv. Marco Alessandrini - la questione conferma i dubbi del  Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio sulla compatibilità  dell’art. 55 comma 2 del dlgs 58/98 con la direttiva 2004/39/CE". "E, più in generale - ribadisce Manlio Marucci, presidente della Federpromm - con i principi consolidati del diritto UE".

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.
Cover Stars

Baldassarri (F&F), consulenza di famiglia: perché lo studio associato è il futuro della professione

Baldassarri (F&F), consulenza di famiglia: perché lo studio associato è il futuro della professione

Il mondo della consulenza è in fermento. L’introduzione della persona giuridica per i soggetti abilitati a svolgere l’attività di consulenza fuori sede rappresenta uno degli snodi principali per i consulenti. Ne abbiamo parlato con Anna Baldassarri.

Continua a leggere
Citywire Italia on Twitter