Il falso aumento di capitale portato avanti da un cf per mascherare un crac aziendale - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Il falso aumento di capitale portato avanti da un cf per mascherare un crac aziendale

Il falso aumento di capitale portato avanti da un cf per mascherare un crac aziendale

Tre manager, tra cui un consulente finanziario hanno portato a termine, secondo quanto scrive il Secolo XIX, un finto aumento di capitale, pari a 7,6 milioni di euro, per mascherare una situazione finanziaria al collasso.

Come scrive il quotidiano ligure citando la Guardia di finanza, la società immobiliare "Hi Real spa" avrebbe portato a compimento un raggiro piuttosto articolato.

Ieri è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal giudice per le indagini preliminari di Milano Maria Carla Sacco, nei confronti di tre manager (sei indagati invece sono finiti ai domiciliari). Tra di loro c’è anche un consulente spezzino di 51 anni, molto noto in città e provincia per essere finito nei "Panama Papers", il fascicolo con informazioni su 214 mila società offshore aperte in paradisi fiscali, pubblicato dall’Espresso nel 2016.

Gli investigatori sostengono che il broker spezzino abbia "ideato e realizzato i veicoli finanziari fondo Nesso Global e Fenice Sicav[…] finalizzati a rappresentare falsamente una consistenza e finanziaria in capo a “Hi Real spa” agli organi fallimentari, di fatto inesistente, al fine di evitarne il fallimento, in modo poi da poter impiegare la società, in quanto quotata al mercato Aim, in attività finanziarie speculative".

Secondo le accuse, il consulente, assieme al presidente del consiglio d’amministrazione di “Hi Real spa” Alberto Terzilli e ad altri nove manager, avrebbe fatto parte di un’associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro, alla falsificazione di documenti, alla truffa, alla bancarotta fraudolenta e all'esercizio abusivo di attività finanziaria. Secondo i magistrati milanesi la cricca si sarebbe fatta aiutare da "un gruppo criminale organizzato, di carattere transnazionale con sede in Nicaragua".

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.
Cover Stars

Baldassarri (F&F), consulenza di famiglia: perché lo studio associato è il futuro della professione

Baldassarri (F&F), consulenza di famiglia: perché lo studio associato è il futuro della professione

Il mondo della consulenza è in fermento. L’introduzione della persona giuridica per i soggetti abilitati a svolgere l’attività di consulenza fuori sede rappresenta uno degli snodi principali per i consulenti. Ne abbiamo parlato con Anna Baldassarri.

Continua a leggere
Citywire Italia on Twitter