"I gestori attivi devono evolversi o scompariranno" - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

"I gestori attivi devono evolversi o scompariranno"

"I gestori attivi devono evolversi o scompariranno"

Il minor costo dei prodotti passivi ha indotto gli investitori a chiedersi se i gestori attivi long only possano effettivamente pretendere di fornire un buon rapporto qualità-prezzo.

La crescente diffusione di questi prodotti ha evidenziato debolezze nel sistema con un numero di commentatori che evidenzia il rischio di rimborsi da fondi attivi.

"Gli ETF non usciranno presto dal mercato e i manager attivi devono evolversi o scompariranno", ha dichiarato Jeremy Steinson, direttore di Patronus Partners.

"I gestori che hanno ridotto le loro fee e hanno adottato veicoli passivi per attuare le loro strategie di investimento sono un buon esempio di questa evoluzione."

Ha aggiunto: "La crescita degli ETF è stata sorprendente. I gestori attivi long only con commissioni più elevate devono dimostrare reale valore aggiunto."

La crescita degli ETF ha anche contribuito a evidenziare il problema dell'eccessiva diversificazione in molti portafogli di clienti privati, afferma Steinson.

Spiega: "Supponiamo per un momento di voler adottare un approccio attivo agli investimenti. Prima si seleziona un fondo attivo che si adatta alle caratteristiche , ma poi ci si preoccupa che il fondo scelto possa essere un disastro e allora si amplia la selezione iniziale a dieci fondi attivi, per diversificare il rischio del gestori. Fin qui tutto bene." 

Qui secondo Steinson cominciano i  problemi. Egli afferma che se l'investitore considera il proprio posizionamento complessivo, può rendersi conto che laddove un fondo è sovrappeso, un altro sarà sottopeso.

"Il risultato netto del tuo portafoglio diversificato di fondi attivi è un risultato passivo ma con un prezzo attivo", ha aggiunto. 'Sei attivamente passivo.'

Facendo eco a Steinson, Peter Sleep, senior portfolio manager di Seven Investment Management, ha commentato: "L'acquisto di molti fondi attivi non è logico.

'Probabilmente finirai per comprare il mercato ed eliminerai ogni possibilità di sovraperformare il mercato e rimarrai bloccato dalle alte fee'.

Ha notato che ci sono molte ricerche che suggeriscono che i rendimenti di un gestore attivo provengono da pochi titoli mentre il resto riduce il valore.

"Andrew Carnegie ha detto:" Metti tutte le uova in un cesto e poi guarda quel cesto ". Carnegie ha fatto questo con l'industria siderurgica statunitense nel diciannovesimo secolo e ha fatto molto bene e sembra, che i manager attivi dovrebbero pensare ad un approccio simile."

La convinzione personale di Sleep è che gli investitori dovrebbero cercare di allontanarsi dagli investimenti passivi di mercato e guardare a ponderazioni alternative per allocare capitali sui mercati.

Steinson offre un altro esempio: "Warren Buffett con Berkshire Hathaway ha due terzi della sua esposizione azionaria quotata in soli sei titoli."

Pertanto, invece di allocare ciecamente il capitale in fondi attivi, gli investitori dovrebbero guardare all'allocazione in attivi innovativi, suggerisce Steinson, che dovrebbe includere prodotti passivi.

Ha aggiunto: "Le strategie di investimento passive sono qui per restare, ma il loro valore non è ancora stato testato in diversi mercati. Più grande diventa la loro quota di mercato, meno gestori attivi saranno in grado di agire come tampone di volatilità, di vendere titoli sopravvalutati e di acquistare titoli sottovalutati durante la discesa."

"Gli ETF hanno svolto un ruolo importante nell'evidenziare i punti deboli e fornire un'alternativa a molti dei tracker segreti che si presentano come fondi attivi. Sono uno strumento utile per attenti allocatori di risorse a lungo termine, piuttosto che una soluzione vera e propria."

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.