Puntare sulla crescita del gaming con NetEase, per trarre valore sui mercati emergenti. È questa la felice scommessa di investimento di Xavier Hovasse, gestore – con rating A Citywire – del fondo Carmignac Pfl Emerging Patrimoine.

“Gli indici dei mercati emergenti includono un‘ampia fetta di società che hanno indebitamento elevato o non sono profittevoli. Quindi è raccomandabile restare focalizzati su modelli di business con solidi flussi di cassa e idealmente nessun debito o leva contenuta, che sono pertanto in grado di finanziare la propria crescita”, argomenta Hovasse. Il gestore dichiara inoltre una preferenza per i business, per così dire, “leggeri”, che non richiedono cioè una struttura di asset troppo poderosa per funzionare bene. Business di questo genere “possono essere trovati nel settore It e delle software company. L‘esempio perfetto è NetEase, una società leader nel settore dell‘Internet technology, nonché numero uno dello sviluppo di giochi in Cina. La società sviluppa alcuni dei più popolari giochi online in Cina, servizi di posta elettronica e promozione pubblicitaria, portali web e piattaforme per il commercio elettronico”.

Carmignac ha iniziato a puntare su NetEase nel 2009, inizialmente inserendolo in un fondo dedicato alle società a bassa e media capitalizzazione. Successivamente, “l‘investimento è stato trasferito nel nostro fondo di large cap Carmignac Emergents (in cui rappresenta il 2% degli asset in gestione) e nel fondo diversificato Carmignac Portfolio Emerging Patrimoine (1% degli asset in gestione). Da quando abbiamo investito, il titolo si è apprezzato del 530% (valore aggiornato al 30/09/2016). Inoltre la società evidenzia una crescita degli utili del 55% nel 2016, del 6% sul free cash flow e un bilancio senza debito”, sottolinea Hovasse. Il titolo vanta un altro punto di forza, cioè la regolarità e la generosità neL pagamento delle cedole, un aspetto sempre molto apprezzato dai gestori e indicativo di un business solido: “NetEase è anche una delle rare società Internet che pagano regolarmente con un payout del 25%”, afferma il gestore. E anche le prospettive future sono rosee: “siamo convinti che la società continuerà a crescere in scia all‘espansione dell‘industria cinese del gaming. Inoltre, il commercio elettronico transnazionale potrebbe essere un ulteriore driver per la crescita degli utili nei prossimi anni”, conclude Hovasse.

Evoluzione del rating Citywire di Xavier Hovasse