Credem, Stefano Bisi risponde a Citywire - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Credem, Stefano Bisi risponde a Citywire

Credem, Stefano Bisi risponde a Citywire

Le revoche di mandato, i malumori dei capimercato, il tema delle provvigioni e le ingerenze della banca sulla rete sono stati al centro dell’approfondimento di settimana scorsa in cui Citywire ha cercato di fare chiarezza riguardo alle turbolenze che agitano la galassia Credem.

Turbolenze iniziate nell’inverno 2016, alla luce delle nostre ricerche, e venute a galla a fine giugno con la decisione di Duccio Marconi di abbandonare la direzione della rete di consulenza Credem (552 cf), come da noi anticipato.

Nel ripercorre la storia recente del Credito Emiliano, e dando voce a vari professionisti preoccupati del futuro di un progetto in cui tuttora credono, abbiamo parlato di perdita di punti di riferimento e abbiamo segnalato che, oltre all’addio di Marconi, aveva “molto colpito che una figura centrale come Stefano Bisi, da capo della rete di Euromobiliare (sempre Gruppo Credem, ndr), fosse tornato a fare la libera professione tre mesi fa”.

Stefano Bisi (nella foto in alto), ora libero professionista e regional manager di una regione fondamentale come la Lombardia, ha scelto di intervenire su Citywire.it.

“Non è mio costume commentare le notizie, ma ritengo doveroso in questo frangente precisare che la mia scelta è stata esclusivamente personale, desideroso dopo anni passati da dirigente di abbracciare la libera professione sempre con una responsabilità manageriale, ma in una zona più vicina a dove risiedo con la mia famiglia”, scrive Bisi.

“Per farlo ho scelto di rimanere nel Gruppo Credem ed in Banca Euromobiliare perché la ritengo ancora oggi il miglior progetto in ambito consulenza finanziaria che il mercato possa esprimere, un connubio tra la solidità del gruppo che abbiamo alle spalle, l'operatività bancaria a disposizione di consulenti finanziari e clientela su tutto il territorio e la flessibilità ed innovazione di tutte le funzioni a noi dedicate per servire il segmento private”, continua il regional manager.

“Tutte argomentazioni che da sempre ho contribuito a costruire e che continuo a trasmettere ogni giorno a chi incontro per convincerlo a lavorare per noi” prosegue Bisi, date le sue funzioni di selezione e reclutamento per l’area a lui assegnata. “Non voglio farmi alcuna pubblicità solo fare fronte ad una nota dell'articolo in cui poteva essere lecito dubitare rispetto ad accadimenti più o meno ravvicinati nel tempo ma che nulla hanno a che vedere tra loro”.

 

La redazione di Citywire Italia ringrazia Stefano Bisi per il suo contributo al nostro approfondimento

 

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.