ConsulenTia18, "Con la MiFID2 le reti dovranno ridurre le partnership" - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

ConsulenTia18, "Con la MiFID2 le reti dovranno ridurre le partnership"

ConsulenTia18, "Con la MiFID2 le reti dovranno ridurre le partnership"

"Le contrazioni dei margini nell'industria ci saranno ma questo di per sè non è un dramma" ha esordito l'a.d. di Fineco, Alessandro Foti, in occasione della tavola rotonda dei top manager delle reti, tradizionale appuntamento della tre giorni romana di Consulentia.

"Molto spetta da fare alle mandanti" concede alla platea di professionisti, "non è pensabile che i cf si trasformino in addetti di back office. Non è ipotizzabile che i consulenti passino il tempo a compilare moduli". 

"Penso tuttavia che non potremo aumentare la penetrazione di mercato senza aumentare il numero dei clienti individuali" e qui ha sfidato l'uditorio. "Ritengo che un consulente finanziario possa organizzare adeguatamente 200-300 clienti".

 “I margini in effetti sono già sotto pressione” ha confermato l’amministratore delegato di Azimut, Sergio Albarelli. “Ma se dimostriamo che il nostro grado consulenza à realmente in grado di generare maggiore qualità il problema non esiste".

"Il vero scoglio è stato la MiFID1 e ce la siamo già dimenticata" ha proseguito. "In Italia non ci sarà la riduzione di un terzo dei consulenti finanziari avvenuti nel Regno Unito dopo la Rdr" confermando quel "patto stretto tra reti e consulenti finanziari che ha fatto crescere l'industria negli ultimi 30 anni", secondo le parole di Fabio Cubelli, condirettore generale Fideuram Ispb.

Ma le criticità maggiori sono per tutti i partecipanti alla tavola rotonda sulle spalle delle case di gestione, in termini di riduzione di margini e non solo. "Perchè", come ha detto chiaramente Marco Bernardi, vicedirettore generale reti commerciali di Banca Generali, "Con MiFID2 dovremo ridurre il numero degli accordi di distribuzione, creando delle 'vere' partnership".  

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.