Consulenti autonomi contro cf di rete, per la community di Citywire non deve essere una guerra - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Consulenti autonomi contro cf di rete, per la community di Citywire non deve essere una guerra

Consulenti autonomi contro cf di rete, per la community di Citywire non deve essere una guerra

L’approvazione definitiva della versione italiana della MiFID 2 e il mantenuto articolo 30-bis del Tuf (qui la news), a tutela della consulenza autonoma, non smette di generare dibattito all’interno dell’industria.

La community di lettori di Citywire ha però pochi dubbi: la consulenza finanziaria a parcella può coesistere pacificamente con quella di un professionista di un istituto finanziario.

Ecco le tre opzioni del sondaggio "La consulenza finanziaria a parcella è:"

Alla domanda “La consulenza finanziaria a parcella è?”, l’83% dei votanti tra gli utenti di Citywire.it ha infatti risposto che “all’interno del mercato possono coesistere diverse forme di consulenza: è il cliente che sceglie”.

È dunque evidente che le altre due opzioni del sondaggio non hanno raccolto consenso: il 12% della community che ha partecipato ha una predilezione per la consulenza finanziaria a parcella perché rappresenta “un bene perché permette un servizio efficiente e realmente trasparente”.

Solo il 5% dei lettori di Citywire.it ha invece espresso un no categorico optanto per “non dovrebbe esistere perché non offre la stessa solidità ed esperienza di un consulente di un istituto finanziario”.         

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.