Consob-Ocf, nuovo patto in vista del passaggio delle funzioni di Vigilanza. Ecco le novità - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Consob-Ocf, nuovo patto in vista del passaggio delle funzioni di Vigilanza. Ecco le novità

Consob-Ocf, nuovo patto in vista del passaggio delle funzioni di Vigilanza. Ecco le novità

La Consob guidata da Mario Nava e l'Organismo di vigilanza e tenuta dell'Albo dei consulenti finanziari (Ocf) presieduto da Carla Rabitti Bedogni (in foto) hanno firmato un nuovo protocollo di intesa in vista del passaggio delle funzioni di Vigilanza.

Nello specifico il documento si riferisce alla "pubblicità delle disposizioni a rilevanza esterna dell'Ocf", che l'Organismo deve diffondere attraverso il proprio sito internet, e agli "Atti ed eventi di maggior rilievo da comunicare alla Consob", in quando Autorità di controllo (di secondo livello).

Per quanto concerne il primo punto, Ocf dovrà pubblicare gli atti amministrativi generali, le disposizioni adottate, le disposizioni generali sui procedimenti amministrativi e le relative disposizioni attuative, le disposizioni per il funzionamento della prova valutativa oltre a ulteriori categorie stabilite dall'Organismo stesso. Oltre che statuto e regolamenti, e delibere di iscrizione e cancellazione dall'Albo.

Per quanto riguarda le comunicazioni a Consob per "atti ed eventi di maggior rilievo" l'Ocf dovrà indicare, con frequenza mensile, il numero di segnalazioni ricevute concernenti i consulenti finanziari, il numero di provvedimenti cautelari e sanzionatori adottati e il numero di archiviazioni, indicando i dati anagrafici dei consulenti interessati. 

 

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.