Citywire.it - notizie, analisi e opinioni dai protagonisti del risparmio gestito

Bestseller dell’anno, ma non è settore impermeabile alla volatilità

I fondi Alternative Ucits hanno riscosso una discreta popolarità durante lo scorso anno, con una preferenza in particolare nei confronti degli azionari long/short per la loro capacità di offrire un sostegno alla protezione del capitale.

Il settore, che ha registrato afflussi di capitali per circa 1,16 miliardi di euro per quanto riguarda i fondi registrati per la vendita in Italia nel corso degli ultimi tre trimestri, continua a guadagnare il favore degli investitori grazie al fascino di ritorni assoluti, così come grazie a una certa dose di protezione nelle fasi di perdita del mercato.

Se consideriamo gli ultimi tre anni, l’86% dei gestori di categoria è stato in grado di produrre rendimenti positivi, ma se facciamo riferimento all’anno scorso la quota di gestori attivi in grado di assicurare rendimenti positivi ai propri investitori scende al 40%. Facendo un paragone tra questo settore e l’azionario globale, ci rendiamo conto che l’anno scorso il primo è riuscito a ridurre al minimo le perdite: il massimo calo nel settore azionario globale è stato in media dell’11,55%, mentre, nello stesso periodo di riferimento, quello del settore long/short equity si è attestato sul -7,51%.

In termini di rischio, il caso dei Long/Short Equity è cresciuto in maniera più evidente. Il gestore medio nell’ambito dell’azionario globale ha registrato una deviazione standard media del 14,3%, malgrado il gestore medio nel settore long/short equity abbia prodotto rendimento con una dose di volatilità dimezzata, al 7,5%. Detto ciò, le differenze in termini di distribuzione delle perdite massime del gestore nell’ambito del settore sono molto marcate. Il grafico a fronte evidenzia quei gestori che sono stati in grado di generare le tre migliori performance in termini di rendimento annuale nel corso degli ultimi tre anni nell’ambito del settore long/short equity. Tuttavia, tutti e tre i gestori hanno subito perdite maggiori rispetto alla perdita media del gestore di categoria.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

David Tovey e Simon Hunter di BlackRock cogestiscono il fondo BSF European Opportunities Extension. La performance nel corso dell’ultimo trimestre è stata trainata dalla parte long del loro portafoglio dato il rally del mercato. Nel mese di agosto, i gestori hanno incrementato la propria esposizione agli industriali aggiungendo in portafoglio Teleperformace e Melrose Industries.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

Vittorio Villa di Kairos Partners occupa la seconda posizione in termini di rendimento complessivo negli ultimi tre anni. Ha da poco “compiuto” tre anni nella categoria di appartenenza ed è riuscito a produrre buoni rendimenti e a minimizzare le perdite allo stesso tempo. Dal punto di vista settoriale, le maggiori esposizioni sono indirizzate agli industriali (42%) e ai servizi di comunicazione (16,7%).

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

Davide Serra gestisce il fondo Algebris Financial Equity in dal suo lancio (giugno 2015). Il comparto ha un focus sul settore azionario finanziario e occupa il terzo gradino del podio in termini di rendimento complessivo a tre anni nell’ambito dei fondi disponibili all’acquisto in Italia. Precedentemente, aveva in gestione il fondo MS Algebris Global Financial Ucits fund, adesso chiuso.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.