Chi cerca trova – Plus e minus pregresse: “Presto che è tardi!” - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Chi cerca trova – Plus e minus pregresse: “Presto che è tardi!”

Chi cerca trova – Plus e minus pregresse: “Presto che è tardi!”

Si conclude un anno che, partito malissimo, ancora regala qualche soddisfazione sul fronte azionario ma comincia a destare qualche mal di pancia ai possessori di titoli obbligazionari.

Le precedenti stagioni di “tassi zero” avevano infatti innescato un rally del tasso fisso ed in particolare delle quotazioni dei titoli di stato italiani, a partire dai Btp.

E’ quindi probabile che molti risparmiatori abbiano ora in portafogli alcuni titoli acquistati nel passato e che presentano ancora guadagni in conto capitale (plusvalenze).

Gli anni passati delle azioni italiane invece non sono stati così generosi (il settore “banche”, per esempio…) per cui, risulta altrettanto probabile che molti investitori italiani abbiano maturato negli ultimi anni le cosiddette minusvalenze, ossia la differenza negativa fra il valore di acquisto e di vendita di un titolo.

Il Fisco consente di compensare queste minusvalenze con future plusvalenze, ma ponendo un termine: entro i 4 anni successivi. Il 31 dicembre 2016 quindi scade il periodo per compensare eventuali minusvalenze conseguite nel 2012.

Cosa fare se esistono minusvalenze?

Se risultano minusvalenze conseguite nel 2012 e ci sono in portafoglio titoli in guadagno, è possibile valutare la vendita di questi titoli per poi nel caso riacquistarli o sostituirli. In questo modo sarà possibile compensare, in tutto o in parte, la plusvalenza conseguita dalla vendita con le minusvalenze pregresse. E non verrà prelevata, in tutto o in parte, la tassazione sulle rendite finanziarie (“capital gain”) del 26% (o 12,5%) sui guadagni.

Servirà fare due calcoli se l’operazione conviene considerando l’entità delle minusvalenze, le commissioni di negoziazione e il guadagno fiscale conseguibile. In genere, salvo valori esigui di perdite o guadagni, l’operazione conviene, ricordando che, passata la scadenza del 31 dicembre, la minusvalenza sarà persa per sempre.

Ma quali plusvalenze è possibile compensare?

Purtroppo il nostro sistema fiscale è notevolmente e inutilmente complicato. Mentre ovunque è tranquillamente possibile compensare guadagni e perdite finanziarie, da noi ci sono vari particolari ed eccezioni da tenere in considerazione.

Infatti, mentre è possibile la compensazione con i guadagni conseguiti su azioni, obbligazioni, non si possono compensare le cedole delle obbligazioni  o i dividendi delle azioni, che dal nostro fisco sono considerati  reddito da capitale e che vengono  immediatamente tassati con la ritenuta fiscale.

Ma soprattutto i guadagni sui fondi di investimento e le Sicav non sono compensabili: questa è considerata da tutti gli operatori, ma anche da chi possiede i fondi e negli anni ha imparato a convivere con questa assurdità, una situazione paradossale in quanto le perdite sui fondi generano minusvalenze, ma non sono eventualmente compensabili con i guadagni sullo stesso strumento finanziario. Eventuali minusvalenze su questi strumenti dovranno essere quindi compensati con i guadagni negli investimenti di cui sopra (azioni, obbligazioni etc.). Solitamente però questa componente è molto ridotta.

Cosa fare

Premesso che questa verifica andrebbe effettuata ogni fine anno, si capisce bene che, per i non addetti, l’argomento plusvalenze-minusvalenze è complicato, (ad esempio, ancora più intricata è la logica degli Etf…) per cui prima di fine anno, il consiglio è almeno quello di controllare se esistono minusvalenze relative al 2012.

Poi, nel dubbio, meglio rivolgersi ad un interlocutore qualificato. D'altronde, a cosa servono gli specialisti?


Giuseppe Gentili è un Personal Advisor di Banca Widiba, basato a Cesena. Ha ottenuto la certificazione EFPA nel 2012, dal 1999 è iscritto all'Albo dei Promotori Finanziari.

Le analisi qui pubblicate sono rivolte esclusivamente a investitori istituzionali e operatori qualificati, così come definiti nell'art. 31 del Regolamento Consob n° 11.522 del 1° luglio 1998 e successive modifiche e integrazioni.

Il commento qui pubblicato non implica responsabilità alcuna per i soggetti coinvolti e per Citywire Financial Publishers Ltd., che non svolge alcuna attività di trading e pubblica tali indicazioni a scopo puramente informativo. In tal senso, si prega di fare riferimento alle condizioni e ai termini di utilizzo del sito.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.
Eventi
  • Citywire Venice 2017

    Citywire Venice 2017

  • Citywire Italia 2016

    Citywire Italia 2016

  • Citywire Italia 2016

    Citywire Italia 2016

  • Citywire Consulenza Evoluta 2016

    Citywire Consulenza Evoluta 2016

  • Citywire Consulenza Evoluta 2016

    Citywire Consulenza Evoluta 2016

  • Citywire Milano 2016

    Citywire Milano 2016

  • Citywire Milano 2016

    Citywire Milano 2016

  • Post-Brexit: come la pensano i wealth manager scozzesi

    Post-Brexit: come la pensano i wealth manager scozzesi

  • Venezia in cartolina: le (altre) foto di Citywire Italia 2017

    Venezia in cartolina: le (altre) foto di Citywire Italia 2017

  • Il palco ai Fund Selector: best practices nella selezione di fondi e gestori

    Il palco ai Fund Selector: best practices nella selezione di fondi e gestori

  • Financial Times incorona Banca Generali “Best Private Bank” in Italia

    Financial Times incorona Banca Generali “Best Private Bank” in Italia

  • Fee Only 2016, tra tecnologie emergenti e futurizzazione

    Fee Only 2016, tra tecnologie emergenti e futurizzazione

  • Fee Only 2016, i cambi epocali che guidano i mercati

    Fee Only 2016, i cambi epocali che guidano i mercati

  • Potter e Jensen, la Fed sbarca all’ITForum di Rimini

    Potter e Jensen, la Fed sbarca all’ITForum di Rimini

  • Consultique & Friends dopo Milano e Treviso si sposta al sud

    Consultique & Friends dopo Milano e Treviso si sposta al sud

  • Citywire al sesto forum nazionale Ascosim

    Citywire al sesto forum nazionale Ascosim

  • Salone del Risparmio, i 7 percorsi tematici del 2016

    Salone del Risparmio, i 7 percorsi tematici del 2016

  • BlackRock, nuove piattaforme e scenari di investimento all’Investment Forum 2016

    BlackRock, nuove piattaforme e scenari di investimento all’Investment Forum 2016