Cartelle esattoriali nulle se la notifica dell’atto è in "pdf" - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Cartelle esattoriali nulle se la notifica dell’atto è in "pdf"

Cartelle esattoriali nulle se la notifica dell’atto è in "pdf"

La notifica di un atto impositivo da parte dell’Agenzia delle Entrate è nulla se contiene in file in formato “pdf” anziché “p7m”.

Per la prima volta la Commissione Tributaria Provinciale (Ctp) di Reggio Emilia ha affrontato (sent. n. 204/17 del 31.07.2017) la questione dell’estensione del file che accompagna la notifica via posta elettronica certificata (pec) delle cartelle esattoriali e, prossimamente, anche gli avvisi di accertamento.

Per comprendere le conclusioni alle quali giunge la Commissione di Reggio Emilia è utile precisare che il file con estensione “p7m” è un file firmato digitalmente. Per poterlo aprire è necessario che sul computer del contribuente, destinatario dell’atto, sia installato un particolare software che consente di visualizzare e leggere il file e di verificare la firma e l’autenticità del nome del mittente.

Al contrario il formato “pdf” può essere aperto e visualizzato da qualsiasi computer, in pratica, una  mera riproduzione elettronica di un documento cartaceo che non garantisce la paternità dell’atto.

Ne deriva che solo il formato “p7m” può garantire l’immodificabilità  e integrità del documento informatico e, grazie anche all’apposizione  della firma digitale, l‘identificabilità del suo autore e conseguentemente la paternità dell’atto.

Su questi basi la Commissione di Reggio Emilia, nel caso di una società alla quale erano state notificate varie cartelle di pagamento per differenti ragioni, dichiara nulle le cartelle notificate via Pec con il semplice formato “pdf” e conferma, invece, quelle notificate via posta.

Il ragionamento condotto dalla Ctp di Reggio Emilia, seppure in un contesto diverso, ricalca gli stessi principi seguiti  dalla Ctp di Milano (sent. n. 10123 del 03.02.2017) che ritiene nulla la costituzione  telematica in giudizio di Equitalia in quanto avvenuta prima  della data fissata  per l’avvio del processo telematico in Lombardia. In pratica  la costituzione in giudizio di Equitalia  viene considerata come non sottoscritta in  mancanza di firma digitale.  Ne è derivato così che i documenti prodotti dall’agente della riscossione sono risultati irrilevanti ai fini della decisione della Ctp.

Insomma l’utilizzo dei mezzi telematici nel processo tributario va accolto con cautela.

 

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.
Eventi
  • Citywire Venice 2017

    Citywire Venice 2017

  • Citywire Italia 2016

    Citywire Italia 2016

  • Citywire Italia 2016

    Citywire Italia 2016

  • Citywire Consulenza Evoluta 2016

    Citywire Consulenza Evoluta 2016

  • Citywire Consulenza Evoluta 2016

    Citywire Consulenza Evoluta 2016

  • Citywire Milano 2016

    Citywire Milano 2016

  • Citywire Milano 2016

    Citywire Milano 2016

  • Post-Brexit: come la pensano i wealth manager scozzesi

    Post-Brexit: come la pensano i wealth manager scozzesi

  • Venezia in cartolina: le (altre) foto di Citywire Italia 2017

    Venezia in cartolina: le (altre) foto di Citywire Italia 2017

  • Il palco ai Fund Selector: best practices nella selezione di fondi e gestori

    Il palco ai Fund Selector: best practices nella selezione di fondi e gestori

  • Financial Times incorona Banca Generali “Best Private Bank” in Italia

    Financial Times incorona Banca Generali “Best Private Bank” in Italia

  • Fee Only 2016, tra tecnologie emergenti e futurizzazione

    Fee Only 2016, tra tecnologie emergenti e futurizzazione

  • Fee Only 2016, i cambi epocali che guidano i mercati

    Fee Only 2016, i cambi epocali che guidano i mercati

  • Potter e Jensen, la Fed sbarca all’ITForum di Rimini

    Potter e Jensen, la Fed sbarca all’ITForum di Rimini

  • Consultique & Friends dopo Milano e Treviso si sposta al sud

    Consultique & Friends dopo Milano e Treviso si sposta al sud

  • Citywire al sesto forum nazionale Ascosim

    Citywire al sesto forum nazionale Ascosim

  • Salone del Risparmio, i 7 percorsi tematici del 2016

    Salone del Risparmio, i 7 percorsi tematici del 2016

  • BlackRock, nuove piattaforme e scenari di investimento all’Investment Forum 2016

    BlackRock, nuove piattaforme e scenari di investimento all’Investment Forum 2016