Best Idea - Simon Rowe (rating AA): L'anziana signora che non delude - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Best Idea - Simon Rowe (rating AA): L'anziana signora che non delude

Best Idea - Simon Rowe (rating AA): L'anziana signora che non delude

Articolo di Massimiliano Malandra

 

Gli investitori internazionali che ritenevano l'Europa una 'casa di riposo' fortemente tassata, hanno avuto delle sorprese nella prima metà del 2017.

“In un periodo caratterizzato da forti miglioramenti per molti mercati azionari, l'Europa ha messo a segno alcuni dei rendimenti migliori – spiega Simon Rowe, gestore di Janus Henderson Investors. – Chiaramente, l'Europa non ha risolto tutti gli annosi problemi, fra cui la bassa crescita, l'invecchiamento della popolazione, l'alta regolamentazione e pressione fiscale e la farraginosità delle norme che regolano l'entrata e l'uscita nel mondo del lavoro”.

Il fund manager adotta una strategia di crescita difensiva, ovvero punta su quelle società in grado di generare flussi di cassa che vengono sottostimati dal mercato.

“Le  migliori società europee non stanno lì a leggere i giornali e a recriminare - continua Rowe - È da anni che si concentrano sulle loro attività e sulle opportunità, e alcuni elettori lo avevano già capito ancor prima del voto francese”.

La riprova si è avuta nel corso del primo trimestre, in cui molte società europee hanno registrato ingenti profitti, spesso più marcati rispetto agli Stati Uniti, in cui gli utili societari hanno subìto un rallentamento a causa del rafforzamento del dollaro.

Negli Usa la crescita dell'occupazione rimane sostenuta, in Europa, alcune tra le principali economie del continente, come la Francia e l'Italia, stanno riemergendo solo adesso da anni di gelo quasi perenne. L'edilizia si sta ancora riprendendo da livelli veramente bassi. C'è molto margine di recupero per l'occupazione e le attività.

“Presumibilmente, saranno gli attori nazionali attivi nell'edilizia o altri servizi locali a uso intensivo di manodopera a trarre vantaggio dalle riforme del mercato del lavoro e dai programmi infrastrutturali” continua Rowe.

La Germania è più forte che mai. I sondaggi sulla fiducia nell'economia sono in continua ascesa e la conservazione dell'attuale struttura dell'euro va a vantaggio degli interessi economici tedeschi, benché non venga ampiamente ammesso.

“Nonostante lo scorso anno si sia rafforzato contro il dollaro, l'euro continua a rappresentare, per la Germania, una valuta molto più competitiva per l'esportazione rispetto a come sarebbe la situazione in assenza della moneta unica: dunque, si troverà un modo per sostenere le riforme economiche in Francia e forse anche in Italia - conclude il fund manager di Janus Henderson - È poco plausibile che gli elettori saranno deliziati con questi premi di consolazione prima delle elezioni tedesche di settembre, tuttavia dovrebbero emergere in seguito”.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

Gestori

Simon Rowe
Simon Rowe
6/18 di Europa escluso Regno Unito (Performance su un periodo di 3 anni) Ritorno medio: 43,69%