Banche venete, la community di Citywire aveva previsto l'acquisto da parte di un gruppo italiano - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Banche venete, la community di Citywire aveva previsto l'acquisto da parte di un gruppo italiano

Banche venete, la community di Citywire aveva previsto l'acquisto da parte di un gruppo italiano

La community dei lettori di Citywire ha dimostrato di vivere e conoscere approfonditamente il mondo della consulenza finanziaria e delle banche in Italia.

Il 66% dei lettori intervenuti nel sondaggio sulle ipotesi di salvataggio di Veneto Banca e Popolare di Vicenza aveva infatti risposto "Si fonderanno e saranno inglobate in un gruppo italiano", ben due giorni prima dell'annuncio ufficiale del riscatto da parte di Intesa Sanpaolo.

Il 25% di loro era comunque convinto che le due ex popolari venete restassero in mani italiane, ma credeva che sarebbero state divise. Questi lettori avevano votato l'opzione "Resteranno divise e faranno parte di due gruppi italiani" probabilmente dando credito alle voci che parlavano di un interessamento del secondo colosso nazionale, Unicredit.

L'8% propendeva invece per la terza possibilità "Saranno riscattate da un soggetto finanziario internazionale", motivati forse dai rumors che volevano il dossier nelle mani anche del gruppo francese Bnp Paribas, accreditato di una volontà di espansione in Italia. In questi lettori aveva prevalso forse anche il timore dei licenziamenti e la speranza di minori sovrapposizioni occupazionali dovute alla creazione di una nuova struttura.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.