B.Mediolanum, la rete cambia pelle: meno cf ma con portafogli maggiori. I numeri del cambiamento - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

B.Mediolanum, la rete cambia pelle: meno cf ma con portafogli maggiori. I numeri del cambiamento

B.Mediolanum, la rete cambia pelle: meno cf ma con portafogli maggiori. I numeri del cambiamento

La rete di advisory di Banca Mediolanum, seconda in Italia per numero di professionisti (dopo Fideuram Ispb) è scesa da 4.326 a 4.254 consulenti finanziari nell'arco del 2017.

A fronte di 106 nuovi ingressi la rete guidata da Massimo Doris (in foto) ha infatti visto l'uscita di 160 addetti, più 18 pensionamenti. Per un complessivo turnover annuale della forza vendite pari al 4,1%.

Parallelamente sono cresciuti i portafogli medi dei cf: la media è passata l'anno scorso da 14,8 a 16,3 milioni di euro.

Si sono ridotti infatti i family banker (il nome voluto dal fondatore Ennio Doris) con masse inferiori a un milione di euro (dal 3 al 2% della forza vendite), comprese tra uno e 5 milioni (dal 13 all'11%) e tra 5 e 10 milioni (dal 26 al 24%).

Viceversa sono cresciuti i consulenti con portafogli compresi tra i 10 e i 20 milioni di euro (dal 36 al 37%) e quelli superiori ai 20 milioni di euro (dal 22 al 26%).

Tra i 4.254 family banker è in aumento anche il numero di quanti seguono clienti affluent e HNW: i private banker della casa sono infatti passati da 455 a 529, a fine 2017. Con un portafoglio medio da 38,7 milioni di euro.

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.