Azimut, raccolta 2018 a 3 mld. Giuliani: short e opa ostili inutili. 'Sell' con motivazioni bizzarre - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati gratuitamente per ricevere le nostre email con le ultime notizie, le analisi e i commenti da Citywire Italia. Per registrarsi basta un minuto.

Azimut, raccolta 2018 a 3 mld. Giuliani: short e opa ostili inutili. 'Sell' con motivazioni bizzarre

Azimut, raccolta 2018 a 3 mld. Giuliani: short e opa ostili inutili. 'Sell' con motivazioni bizzarre

Il gruppo Azimut ha raccolto nel mese di luglio 775 milioni di euro, portando il risultato da inizio 2018 a circa 3,1 miliardi di euro. 

Le masse si attestano a 52,7 miliardi, di cui 41,6 in risparmio gestito.

“I numeri non lasciano troppo spazio ad opinioni" ha commentato il presidente Pietro Giuliani (in foto), ritornando sul tema degli attacchi borsistici al titolo, di cui abbiamo scritto recentemente. "Così come il “dividendo monstre” che abbiamo pagato a maggio, oltre il 12%, fa ovviamente decrescere il valore dell’azione".

"È bizzarro considerare la perdita nel periodo per giustificare dei giudizi “sell” sull’azione (excusatio non petita) senza tenerne conto: facendolo correttamente il risultato su indice Ftse Mib e competitors sarebbe ben differente".

"Azimut non è una società come le altre, e con “short” e “presunte opa ostili” non si ottengono i risultati sperati: le persone che la costituiscono potrebbero ringraziare per i soldi ricevuti (pochi rispetto al reale valore) e “ricostruire” in pochi mesi la società".

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.