Asset management, non è un’industria per donne - Citywire

Citywire - Per Investitori Professionali

Registrati per ottenere accesso illimitato al dabase di gestori di Citywire. La registrazione è gratuita e richiede solo un minuto.

Asset management, non è un’industria per donne

Asset management, non è un’industria per donne

Un’industria a prova di uguaglianza di genere. È questo il quadro sull’asset management che emerge dalla ricerca di Citywire – battezzata per l’occasione Alpha Female – sulla parità di genere nel settore.

Dei 15.229 gestori di fondi presenti nel database di Citywire, come emerge dalla nostra ricerca, solo il 10% è composto da donne: per la precisione 1.562. Il profilo della gestione al femminile migliora se si tiene conto dei fondi supervisionati da team che hanno al proprio interno almeno una donna: il 14% dei 23.810 comparti seguiti da Citywire ha infatti almeno una donna nel team di gestione per una fetta di business che corrisponde a 1,7 trilioni di dollari – circa il 14% degli asset sotto gestione totali dell’intera industria (12,7 trilioni di dollari). 

La rappresentanza femminile si dimezza se si considerano i fondi gestiti esclusivamente da donne: grosso modo il 7% del numero totale di fondi per un magro 4% sugli asset totali, il che equivale a 540 miliardi di dollari gestiti. Statistiche che illustrano una responsabilità nei confronti degli investitori retail non da poco, ma che passano comunque in secondo piano se messe al confronto con quelle dei colleghi uomini: l’85% dei fondi comuni è infatti gestito da team composti solo da uomini, il che corrisponde a 10,7 trilioni di dollari di asset investiti.

Paesi e gruppi

Per quel che riguarda le differenze a livello di Paese (suddivisi in base al domicilio dei fondi), la medaglia d’oro va alla Spagna, dove le donne si sono assicurate una fetta del 27% sul numero totale di fund manager presenti nel mercato locale (188 su 694). Seguono la Francia e l’Italia, rispettivamente con il 18% e il 15% sul totale. Tra le nazioni con le percentuali più basse, ci sono il Regno Unito (9%), gli Stati Uniti (7%), la Germania (6%) e Svizzera (5%).

Quando si tratta di contare il numero di donne tra le proprie fila, solo 15 società di gestione del risparmio internazionali superano la media di settore (10%). Natixis, dove il 22% dei propri gestori di fondi è formato da donne, guida questa classifica. Seguono HSBC, Amundi e JP Morgan Asset Management, rispettivamente con il 21% e il 18%.

Grandi fondi e prestazioni

Un altro aspetto colto da Alpha Female riguarda la dimensione media dei fondi gestiti esclusivamente da donne: 315 milioni di dollari di asset contro 533 milioni di dollari controllati da portfolio manager uomini. Questo però non significa che non ci siano donne nella categoria “pesi massimi” dell’asset management: sono 261 le donne che guidano singoli fondi da almeno un miliardo di Aum. In questo caso, spicca il nome di Jean Hynes di Wellington Management che gestisce da sola uno strumento da 46,9 miliardi di dollari, il Vanguard Health Care. Se invece diamo uno sguardo alla gestione di fondi da parte di team misti, balza all’occhio Isabelle de Wismes di Capital Group, che insieme ad altri sei colleghi è responsabile dell’American Funds New Perspective, un fondo da 58 miliardi di dollari.

Ma come competono le donne fund manager rispetto ai colleghi uomini? In termini di performance, non sembrano esserci discrepanze significative tra portfolio managers di sesso opposto. A fine marzo 2016, su un totale di 1.562 donne, in 334 hanno ricevuto un rating Citywire, cioè poco più del 21%, mentre su un totale di 13.488 uomini, in 3.180 hanno ricevuto un rating Citywire, ovverosia il 23,5%. Anche se consideriamo il rating massimo di Citywire (AAA), il distacco è sempre minimo: l’1,9% di donne contro il 2,4% di uomini.

Qui il report intero di Citywire Alpha Female: http://bit.ly/1UqOF7y

Scrivi un commento

Effettua il login o registrati per commentare. La registrazione è gratuita e richiede solo pochi minuti.

Gestori

Jean Hynes
Jean Hynes
2/19 di Farmasanitario (Performance su un periodo di 3 anni) Ritorno medio: 75,78%
Isabelle de Wismes
Isabelle de Wismes
140/227 di Globale (Performance su un periodo di 3 anni) Ritorno medio: 37,79%
Eventi
  • Venezia in cartolina: le foto di Citywire Italia 2017

    Venezia in cartolina: le foto di Citywire Italia 2017

  • Citywire Italia 2016

    Citywire Italia 2016

  • Citywire Italia 2016

    Citywire Italia 2016

  • Citywire Consulenza Evoluta 2016

    Citywire Consulenza Evoluta 2016

  • Citywire Consulenza Evoluta 2016

    Citywire Consulenza Evoluta 2016

  • Citywire Milano 2016

    Citywire Milano 2016

  • Citywire Milano 2016

    Citywire Milano 2016

  • Venezia in cartolina: le (altre) foto di Citywire Italia 2017

    Venezia in cartolina: le (altre) foto di Citywire Italia 2017

  • Il palco ai Fund Selector: best practices nella selezione di fondi e gestori

    Il palco ai Fund Selector: best practices nella selezione di fondi e gestori

  • Financial Times incorona Banca Generali “Best Private Bank” in Italia

    Financial Times incorona Banca Generali “Best Private Bank” in Italia

  • Fee Only 2016, tra tecnologie emergenti e futurizzazione

    Fee Only 2016, tra tecnologie emergenti e futurizzazione

  • Fee Only 2016, i cambi epocali che guidano i mercati

    Fee Only 2016, i cambi epocali che guidano i mercati

  • Potter e Jensen, la Fed sbarca all’ITForum di Rimini

    Potter e Jensen, la Fed sbarca all’ITForum di Rimini

  • Consultique & Friends dopo Milano e Treviso si sposta al sud

    Consultique & Friends dopo Milano e Treviso si sposta al sud

  • Citywire al sesto forum nazionale Ascosim

    Citywire al sesto forum nazionale Ascosim

  • Salone del Risparmio, i 7 percorsi tematici del 2016

    Salone del Risparmio, i 7 percorsi tematici del 2016

  • BlackRock, nuove piattaforme e scenari di investimento all’Investment Forum 2016

    BlackRock, nuove piattaforme e scenari di investimento all’Investment Forum 2016

  • Delegati a Citywire Milano 2015

    Delegati a Citywire Milano 2015